Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale

Da oggi leggere Sicurezza Internazionale è molto più semplice, rapido e intuitivo.

24 giugno 2019

I servizi segreti e il contrasto tra Conte e Renzi

Renzi e Conte sono divisi sul modo in cui organizzare i servizi segreti. Renzi vorrebbe che fossero un po’ meno segreti, mentre Conte vorrebbe che lo fossero un po’ di più, il che significa che Renzi è per il decentramento dei poteri e Conte per la concentrazione. In ballo, vi è anche il rapporto con […]

14 ottobre 2019

Operazione “Fonte di pace”: scontri a Ras al-Ayn

Violente battaglie hanno interessato, tra la sera del 14 ottobre e la mattinata successiva, gli assi di combattimento della città di Ras al-Ayn, nell’area settentrionale rurale di al-Hasakah. A scontrarsi, le Syrian Democratic Forces (SDF) curde e il cosiddetto Esercito Nazionale Siriano

15 ottobre 2019

Visita ufficiale di Xi Jinping in Nepal

Xi Jinping si è recato in Nepal dal 12 al 15 ottobre. Si tratta della prima visita di un leader cinese nel Paese dal 1996 e rappresenta il crescente avvicinamento tra Kathmandu e Pechino

15 ottobre 2019

Afghanistan: Ghani discute delle elezioni con rappresentante USA

Il presidente dell’Afghanistan, Ashraf Ghani, ha discusso delle elezioni nel Paese durante un incontro con la vice segretaria di Stato per l’Asia meridionale e centrale degli USA, Alice Wells, martedì 15 ottobre

15 ottobre 2019

Guinea: 5 morti in seguito a proteste politiche contro il presidente

Almeno 5 persone sono state uccise in Guinea durante una serie di proteste esplose in risposta all’annuncio da parte del presidente, Alpha Conde, di un possibile cambio di Costituzione, che gli consentirebbe di competere nuovamente alle prossime elezioni e di rimanere in carica per un terzo mandato

15 ottobre 2019

Messico: 14 poliziotti uccisi in un’imboscata

Almeno 14 poliziotti sono morti e altri tre sono rimasti feriti dopo essere stati aggrediti da un gruppo di civili armati nello stato di Michoacán

15 ottobre 2019

Hong Kong: l’aumento delle violenze non porterà ad alcuna concessione

Il capo dell’esecutivo di Hong Kong, Carrie Lam, ha escluso qualsiasi tipo di concessione a favore dei manifestanti pro-democrazia a seguito delle crescenti violenze, tra cui l’esplosione di un piccolo ordigno

15 ottobre 2019

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.