Italia e Germania, due pesi piuma della politica internazionale

L’Italia è spesso accusata di non avere un ruolo internazionale adeguato al suo peso economico. Nonostante il crollo del Pil, causato dal coronavirus, l’Italia resta uno dei Paesi più ricchi del mondo e, di conseguenza, uno dei più importanti d’Europa. Nei momenti di scoramento, comprensibili in questa fase tormentata, gli italiani potrebbero forse risollevarsi considerando […]

3 agosto 2020

Il fatto più importante della settimana, Libano

Una potente esplosione ha devastato il porto della capitale del Libano, Beirut, il 4 agosto, causando almeno 137 morti e circa 5.000 feriti. Le cifre, tuttavia, sono in costante aumento

7 agosto 2020

Immigrazione: i fatti più importanti di luglio 2020

Secondo le stime della UN Refugee Agency (UNHCR), nel mese di luglio 2020, sono giunti in Europa via mare e via terra 10.360 migranti

7 agosto 2020

Trump contro le app cinesi: vieta TikTok e WeChat negli Stati Uniti

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha emesso due ordini esecutivi che vietano ad ogni persona o azienda soggetta alla giurisdizione americana di compiere transazioni con i proprietari cinesi delle app TikTok e WeChat. Il divieto entrerà in vigore tra 45 giorni

7 agosto 2020

Incontro Libia-Malta-Turchia: al centro la pace e l’immigrazione

Il primo ministro del Governo di Accordo Nazionale (GNA) di Tripoli, Fayez Al-Sarraj, ha incontrato, giovedì 6 agosto, i ministri degli Esteri turco e maltese. I tre hanno discusso dei modi per favorire la soluzione pacifica del conflitto in Libia e affrontare la questione dell’immigrazione illegale

7 agosto 2020

Brexit: Regno Unito fiducioso sulla firma di un accordo

Il funzionario britannico che sovrintende ai negoziati sulla Brexit, Michael Gove, ha dichiarato che si sono buone possibilità che un accordo di libero scambio con l’Unione Europea venga concluso. Le speranze si sono riaccese dopo che Bruxelles ha iniziato a mostrare un netto cambiamento di tono

7 agosto 2020

Afghanistan: il “Grande Consiglio” decide sul destino di 400 prigionieri talebani

Migliaia di leader afgani, riuniti nel cosiddetto “Grande Consiglio”, si sono incontrati oggi, venerdì 7 agosto, a Kabul, per decidere se rilasciare, nell’ambito dell’accordo di pace firmato a febbraio tra Stati Uniti e talebani, gli ultimi 400 prigionieri del gruppo armato, accusati di crimini gravi

7 agosto 2020

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.