L’Italia, la Libia e lo scandalo delle armi ad Haftar

Che l’Italia sia riuscita a mantenere Tripoli è una specie di miracolo, a giudicare dai documenti riservati appena pubblicati dal “Washington Post”: l’amministrazione Trump, con grave danno per l’Italia, aveva chiuso gli occhi davanti alla vendita di armamenti, che avrebbero capovolto i rapporti di forza in favore del generale Haftar. Siamo nel giugno 2019 e […]

23 febbraio 2021

Il Congo e il suo tragico contesto

La Repubblica democratica del Congo balza alle cronache dopo l’uccisione dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci. Per comprendere ciò che accade in questo Paese martoriato, occorre partire dai fatti più recenti. I problemi sono iniziati quando tutti speravano che sarebbero finiti, il 30 dicembre 2018, giorno delle prime elezioni democratiche della storia moderna […]

24 febbraio 2021

Immigrazione: i fatti più importanti di febbraio 2021

Secondo le stime della UN Refugee Agency (UNHCR), nel mese di febbraio 2021, sono giunti in Europa, via mare e via terra, poco più di 4.000 migranti

1 marzo 2021

Il fatto più importante della settimana, Iraq

Fonti della sicurezza irachena hanno riferito, il 3 marzo, che diversi missili di tipo Katyusha hanno colpito la base di Ain al-Asad, situata nel governatorato occidentale iracheno di Anbar. Si tratta di una base che ospita forze della coalizione internazionale anti-ISIS a guida statunitense

5 marzo 2021

Messico: almeno 64 omicidi politici in sei mesi

Il ministro della Sicurezza del Messico, Rosa Icela Rodríguez, ha riferito, giovedì 4 marzo, che almeno 64 politici sono stati assassinati, tra settembre 2020 e febbraio 2021, nel Paese americano, in una serie di omicidi realizzati con lo scopo di influenzare il corso delle elezioni parlamentari e regionali del prossimo 6 giugno

5 marzo 2021

L’UE pronta a risolvere la controversia su Cipro

L’Unione Europea è pronta a “contribuire attivamente” per rilanciare i colloqui sulla riunificazione di Cipro. Lo ha dichiarato, venerdì 5 marzo, il portavoce del governo di Nicosia, Kyriakos Koushos, riferendo i risultati dell’incontro tra il capo della politica estera dell’UE, Josep Borrell, e il presidente cipriota, Nicos Anastasiades

5 marzo 2021

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.