Scarica l’app gratuita di Sicurezza Internazionale

Da oggi leggere Sicurezza Internazionale è molto più semplice, rapido e intuitivo.

24 giugno 2019

I servizi segreti e il contrasto tra Conte e Renzi

Renzi e Conte sono divisi sul modo in cui organizzare i servizi segreti. Renzi vorrebbe che fossero un po’ meno segreti, mentre Conte vorrebbe che lo fossero un po’ di più, il che significa che Renzi è per il decentramento dei poteri e Conte per la concentrazione. In ballo, vi è anche il rapporto con […]

14 ottobre 2019

L’Isis tornerà a causa dei bombardamenti di Erdogan in Siria?

Molti temono il ritorno dell’Isis a causa della campagna militare di Erdogan nel nord della Siria. I rischi, relativi al terrorismo, sono due e devono essere distinti. Il primo, irreale, è che risorga lo Stato Islamico. L’Isis, inteso come organizzazione proto-statuale, che ha un esercito e governa su un ampio territorio, non può tornare perché […]

16 ottobre 2019

Kenya: inaugurato nuovo progetto ferroviario cinese

Il presidente del Kenya, Uhuru Kenyatta, ha inaugurato, mercoledì 16 ottobre, una nuova linea ferroviaria da 1.5 miliardi di dollari, finanziata dalla Cina, che collega la capitale Nairobi alla città di Naivasha, nella Rift Valley. L’estensione si unisce alla linea da 3.2 miliardi di dollari tra Nairobi e il porto di Mombasa, aperta nel 2017 e anch’essa finanziata e realizzata da Pechino

16 ottobre 2019

Italia: Conte a Tirana per ribadire il sostegno all’Albania

Il presidente del consiglio italiano, Giuseppe Conte, si è recato, martedì 15 ottobre, per la prima volta, in visita di Stato ufficiale in Albania, dove ha incontrato l’omologo albanese, Edi Rama, e il Capo di Stato, Ilir Meta

16 ottobre 2019

Francia: la detenzione di due professori francesi in Iran è “inaccettabile”

Il Ministero degli Affari Esteri della Francia ha ufficializzato che, a partire dal mese di giugno 2019, risultano detenuti in Iran due professori francesi, situazione ritenuta “inaccettabile”.

16 ottobre 2019

Brexit, UE: “Le basi per un accordo ci sono, ma il Regno Unito non è convinto”

Il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha rivelato che “le basi” dell’accordo sulla Brexit sono pronte , ma manca il consenso di Londra, la quale non si è mostrata “convinta”

16 ottobre 2019

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.