Emirati Arabi Uniti: esplosione di tre petroliere, possibile attacco degli Houthi

Un incendio ha provocato l’esplosione di tre petroliere nel distretto industriale di al-Musaffah, a Sud-Ovest di Abu Dhabi. Le indagini sono ancora in corso, ma non si esclude l’ipotesi di un attacco effettuato dai ribelli Houthi per mezzo di droni

17 gennaio 2022

Russia-Bielorussia: Lukashenko rivela i dettagli delle prossime esercitazioni militari

Il presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko, ha svelato, lunedì 17 gennaio, dettagli sulle prossime esercitazioni militari che il Paese terrà, nel mese di febbraio, con le Forze Armate della Federazione Russa

17 gennaio 2022

Nord Stream 2: il punto della situazione di Russia e Germania

La ministra degli Affari Esteri della Germania, Annalena Burbock, ha affermato, il 17 gennaio, che Nord Stream 2 non è ancora conforme alla normativa europea, avvisando Mosca che, in caso di aggressione, le contromisure coinvolgeranno anche tale progetto

17 gennaio 2022

Cina e Iran iniziano ad attuare il loro “accordo strategico”

I ministri degli Esteri cinesee iraniano hanno annunciato l’avvio di una cooperazione globale tra i rispettivi Paesi. Pechino ha dichiarato che avrebbe iniziato ad attuare un accordo strategico con l’Iran, rafforzando la cooperazione economica e politica tra i due Paesi e criticando le sanzioni di Washington contro Teheran

17 gennaio 2022

Italia-America Latina: la vice ministra Sereni visita Cuba e il Costa Rica

Il 16 gennaio, la vice ministra degli Esteri, Marina Sereni, è partita per una visita istituzionale a Cuba e in Costa Rica, che si concluderà venerdì 21 gennaio. Una panoramica delle principali questioni geopolitiche ed economiche nella regione

17 gennaio 2022

Rep. Dem. del Congo: due nuovi attacchi nella provincia di Ituri

Almeno 15 persone sono state uccise in due attacchi separati effettuati domenica 16 gennaio da gruppi di miliziani nella provincia Nord-orientale di Ituri

17 gennaio 2022

Sudan: nuove proteste contro i militari, almeno 7 morti

I cittadini sudanesi sono tornati in piazza nella capitale e nella città meridionale di Wad Madani, il 17 gennaio, alla vigilia di una visita di una delegazione degli Stati Uniti nel Paese. Almeno 7 manifestanti sono stati uccisi dalle forze di sicurezza, secondo quanto riferito da medici ed attivisti

17 gennaio 2022

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.