Myanmar

    Myanmar: nasce un governo di unità nazionale opposto alla giunta militare

    16 aprile 2021

    I membri del Comitato di Rappresentanza dell’Assemblea dell’Unione hanno annunciato di aver istituito un governo di unità nazionale opposto alla giunta militare al potere dal primo febbraio scorso per ripristinare la democrazia

    Myanmar: l’Esercito spara sui medici in protesta

    15 aprile 2021

    Le forze di sicurezza del Myanmar hanno aperto il fuoco contro il personale medico coinvolto in una protesta pro-democrazia nella città di Mandalay e hanno ucciso un uomo. L’Esercito ha poi arrestato uno tra i leader del movimento di protesta,Wai Moe Naing, un 25enne di fede musulmana

    Onu: il Myanmar come la Siria, intanto l’economia crolla

    14 aprile 2021

    L’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, ha affermato che il Myanmar starebbe entrando in un conflitto e che la situazione nel Paese ha caratteristiche “chiaramente simili” alla situazione della Siria nel 2011

    Myanmar: ulteriori accuse contro Aung San Suu Kyi, continuano le proteste

    13 aprile 2021

    Nuove accuse di violazione della legge sulla gestione dei disastri naturali sono state rivolte contro, Aung San Suu Kyi, la leader della Lega Nazionale per la Democrazia (NDL). In totale, la donna è accusata in sei processi diversi

    Myanmar: attacco letale contro una stazione di polizia

    10 aprile 2021

    Il 10 aprile, un’alleanza formata da 3 gruppi armati del Myanmar, che si oppone alla giunta militare al potere, ha attaccato una stazione di polizia nell’Est del Paese. Almeno 10 poliziotti sono stati uccisi

    Myanmar: tour asiatico dell’inviata dell’Onu per risolvere la crisi

    9 aprile 2021

    L’Onu ha annunciato, il 9 aprile, che l’inviata speciale delle Nazioni Unite per il Myanmar, Christine Schraner Burgener, inizierà un tour asiatico per affrontare la crisi in corso nel Paese, dove l’Esercito ha preso il potere il primo febbraio e dove sono in corso proteste costate la vita ad oltre 600 persone

    Myanmar: ulteriormente ridotto l’accesso ad internet

    2 aprile 2021

    Il 2 aprile, le forze armate del Myanmar hanno aperto il fuoco contro una manifestazione nella città di Mandalay, ferendo 4 persone, e l’accesso ad internet è stato ulteriormente ridotto

    Myanmar: nuove accuse contro San Suu Kyi

    1 aprile 2021

    La leader del Myanmar, arrestata dopo il colpo di stato del primo febbraio, Aung San Suu Kyi, è stata accusata di aver violato la legge sui segreti ufficiali dell’era coloniale. Si tratta dell’accusa più grave emessa nei suoi confronti: una condanna di questo tipo può comportare una pena detentiva fino a 14 anni

    Myanmar: oltre 500 morti, le milizie etniche sempre più vicine ai manifestanti

    30 marzo 2021

    Il numero totale di civili uccisi dalle forze dell’ordine in Myanmar è salito a 510. Alcuni manifestanti hanno chiesto alle milizie armate delle minoranze etniche di sostenere coloro che si oppongono all’Esercito e alcuni gruppi hanno quindi chiesto alla giunta militare al potere di interrompere le violenze

    Myanmar: le forze armate sparano sui civili durante un funerale

    28 marzo 2021

    Le forze di sicurezza del Myanmar sono state accusate di aver sparato contro cittadini riunitisi per commemorare una delle 114 vittime decedute nel corso delle manifestazioni del giorno precedente. Parallelamente, sono giunte nuove condanne a livello internazionale

    Myanmar: le proteste continuano, ancora vittime tra i civili

    27 marzo 2021

    Il Myanmar continua a essere teatro di una violenta ondata di proteste. Nelle prime ore del 27 marzo, almeno 3 manifestanti hanno perso la vita a Yangon, mentre si temono ulteriori violenze nella cosiddetta giornata della Resistenza, celebrata ogni anno

    Myanmar: la giunta militare coopera con 5 Paesi e riceve sanzioni UE

    23 marzo 2021

    La giunta militare al potere in Myanmar ha affermato che sta cooperando con cinque Paesi vicini, uno tra i quali è la Cina. Intanto, l’Unione europea ha imposto sanzioni contro individui e istituzioni locali in risposta al colpo di Stato del primo febbraio scorso e alla repressione violenta delle proteste in corso

    Myanmar: le proteste non si fermano, altri 2 manifestanti uccisi

    20 marzo 2021

    Gli oppositori del colpo di stato in Myanmar hanno protestato ancora, sabato 20 marzo, dopo che nella notte, altre 2 persone sono state uccise dal fuoco dei soldati nella città settentrionale di Mogok. Nel frattempo, aumenta la pressione internazionale sulla giunta militare per fermare le repressioni

    Indonesia: Widodo chiede incontro ASEAN per il Myanmar

    19 marzo 2021

    Il presidente dell’Indonesia, Joko Widodo, ha chiesto un incontro “immediato” tra i leader dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico (ASEAN), per parlare della crisi in Myanmar, il 19 marzo. Widodo ha poi richiesto che nel Paese sia avviato un processo di dialogo e riconciliazione, per ripristinate democrazia, pace e stabilità e che le violenze vengano interrotte “immediatamente”

    Myanmar: centinaia di rifugiati si riversano in Thailandia

    18 marzo 2021

    Centinaia di persone avrebbero lasciato il Myanmar dal colpo di Stato del primo febbraio scorso per dirigersi in Thailandia, nell’area di confine tra i due Paesi controllata da milizie locali

    Myanmar: membri delle forze dell’ordine fuggono in India

    17 marzo 2021

    Più di 400 birmani, la maggior parte dei quali sono poliziotti, si sono riversati in India a partire dalla fine del mese di febbraio, in concomitanza con l’inizio della repressione violenta dei movimenti di protesta contro la presa di potere da parte dell’Esercito, del primo febbraio scorso

    Myanmar: aziende cinesi vandalizzate e date alle fiamme

    15 marzo 2021

    Almeno 32 aziende di proprietà cinese situate nell’area industriale di Hlaing Thar Yar a Yangon sono state vandalizzate e date alle fiamme. L’ambasciata di Pechino in Myanmar ha confermato che due dipendenti cinesi sono stati feriti e che i danni economici ammonterebbero a 240 milioni di dollari. La giunta militare al potere ha quindi imposto la legge marziale totale in alcune aree di Yangon

    Myanmar: 6 morti durante le manifestazioni contro i militari

    13 marzo 2021

    Almeno 6 manifestanti sono stati uccisi dalle forze di sicurezza del Myanmar, il 13 marzo, durante le celebrazioni per la morte di uno studente la cui uccisione, nel 1988, aveva scatenato una rivolta contro il Governo militare

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.