Tunisia

    La Tunisia a una settimana dalle decisioni del presidente Saied

    2 agosto 2021

    A circa una settimana dalle decisioni del presidente della Tunisia, Kais Saied, che hanno fatto precipitare il Paese nel caos, si è in attesa della formazione di un nuovo governo. Nel frattempo, il capo di Stato ricerca sostegno economico e il supporto dei vicini regionali, tra cui Algeria ed Egitto

    Il fatto più importante della settimana, Tunisia

    30 luglio 2021

    Il 25 luglio, il presidente tunisino, Kais Saied, ha rimosso dal suo incarico il primo ministro, Hichem Mechichi e ha sospeso le attività del Parlamento per 30 giorni, accentrando su di sé tutta l’autorità esecutiva

    Italia-Tunisia: colloquio telefonico Di Maio-Jerandi

    29 luglio 2021

    Il ministro degli Affari Esteri italiano, Luigi Di Maio, ha avuto una conversazione telefonica con il suo omologo tunisino, Othman Jerandi, giovedì 29 luglio. Il capo della Farnesina ha espresso la sua preoccupazione per la situazione nel Paese, ha richiamato al rispetto della Costituzione e dello stato di diritto ed ha confermato l’impegno dell’Italia e dell’Unione Europea per la stabilità politica ed economica della nazione e per il contrasto alla pandemia

    Tunisia: il presidente Saied attua nuovi licenziamenti

    29 luglio 2021

    Il presidente tunisino, Kais Saied, continua con il suo piano di imprimere una svolta nelle istituzioni politiche del Paese e, in una delle ultime mosse in tal senso, ha licenziato per decreto una ventina di alti funzionari governativi e il procuratore generale militare, Taoufik Ayouni

    Italia: Lamorgese in contatto con la Tunisia, paura per l’aumento dei flussi migratori

    28 luglio 2021

    Il ministro italiano dell’Interno, Luciana Lamorgese, è intervenuta nell’aula di Palazzo Montecitorio, a Roma, mercoledì 28 luglio, per rispondere al question time alla Camera. Tra le cinque interrogazioni a risposta immediata, una ha toccato il tema dell’immigrazione e degli ultimi sviluppi in Tunisia

    Marocco: il ministro degli Esteri in Tunisia per incontrare Saied

    28 luglio 2021

    Il ministro degli Esteri marocchino, Nasser Bourita, è stato ricevuto ieri, martedì 27 luglio, dal presidente tunisino, Kais Saied, portando un messaggio del re Mohammed VI. Il governo di Rabat è intenzionato a presentare alla controparte le varie soluzioni che è pronto a intraprendere per aiutare Tunisi in questo momento di difficoltà

    Tunisia: richiesta una “road map”, Ennahda favorevole a elezioni anticipate

    28 luglio 2021

    Mentre il presidente della Tunisia ha continuato a rassicurare la società tunisina e la comunità internazionale, affermando di voler preservare un “percorso democratico pluralistico”, i circoli politici hanno richiesto una road map che delinei le mosse future. Ennahda si è detto disposto a indire elezioni legislative e presidenziali

    Tunisia: gli sviluppi delle ultime ore

    27 luglio 2021

    Le decisioni del presidente Saied hanno fatto precipitare la Tunisia in una situazione di caos, il cui esito è tuttora incerto. Di fronte alla crescente preoccupazione regionale e internazionale, il capo di Stato ha continuato a difendere la “legittimità” di quanto stabilito, mentre il premier estromesso si è detto disposto a cedere i poteri alla personalità scelta da Saied

    Italia, Europa e USA: preoccupati dalla situazione in Tunisia

    27 luglio 2021

    Il 26 luglio, il ministro degli Affari Esteri italiano ha avuto un colloquio telefonico con l’alto rappresentante dell’UE per gli Affari Esteri, incentrato sulla situazione Tunisia. Intanto, gli Stati Uniti lanciano un appello alla calma e valutano l’ipotesi del colpo di Stato

    Tunisia: la situazione peggiora, presa d’assalto la sede di al-Jazeera

    26 luglio 2021

    Dopo l’annuncio del presidente tunisino di estromettere il primo ministro e di sospendere le attività del Parlamento, sono scoppiati violenti scontri nella capitale, nei pressi della sede parlamentare. Non da ultimo, gli uffici di al-Jazeera a Tunisi sono stati presi d’assalto dalle forze di polizia locali

    Caos in Tunisia: premier licenziato e Parlamento sospeso

    26 luglio 2021

    Il presidente della Tunisia ha annunciato di aver licenziato il primo ministro mentre le attività del Parlamento sono state sospese per 30 giorni. La decisione ha alimentato una situazione di caos, mentre Saied è stato accusato di aver violato i principi della Costituzione e della rivoluzione

    Immigrazione: naufragio al largo della Tunisia, 17 morti

    22 luglio 2021

    Almeno 17 migranti sono morti annegati in seguito al naufragio del loro barcone, al largo della Tunisia, mentre cercavano di attraversare il Mediterraneo partendo dalla Libia e dirigendosi verso l’Italia. Più di 380, invece, sono stati salvati dalla Guardia costiera

    Tunisia: peggiora la crisi da Covid-19, il ministro della Salute licenziato

    21 luglio 2021

    Mentre la Tunisia continua a far fronte a un aumento del numeri dei contagi da Covid-19, il governo ha deciso di licenziare il ministro della Salute, Faouzi Mehdi

    Coronavirus: in Tunisia situazione “catastrofica”, il Marocco produrrà il vaccino cinese

    9 luglio 2021

    Il Ministero della Salute tunisino ha definito “catastrofiche” le condizioni del Paese, alla luce di un’impennata dei contagi da coronavirus e un sistema sanitario prossimo al collasso. Poco prima, il Marocco ha riferito che produrrà il vaccino anti-Covid in collaborazione con l’azienda cinese Sinopharm

    Tunisia: recuperati i corpi di 49 migranti al largo di Sfax

    7 luglio 2021

    Quarantanove corpi senza vita sono stati recuperati dalla Guardia Costiera tunisina, al largo di Sfax, martedì 6 luglio, dopo “il naufragio di quattro imbarcazioni che trasportavano migranti irregolari provenienti dall’Africa subsahariana”. Gli episodi risalgono al 26 giugno, al 30 giugno e al 4 luglio

    Tunisia: Ennahda richiede un “governo politico”

    6 luglio 2021

    Il Consiglio della Shura di Ennahda, partito tunisino di orientamento islamista moderato, ha chiesto la formazione di un “governo politico”, in grado di far fronte alle crisi attuali. Tale affermazione è giunta mentre Tunisi cerca di sbloccare una perdurante situazione di stallo

    Naufragio al largo della Tunisia, 43 tra morti e dispersi

    4 luglio 2021

    Almeno 43 tra migranti e rifugiati si teme siano morti o dispersi e altri 84 sono stati tratti in salvo in seguito al naufragio di un’imbarcazione partita dalla Libia e diretta in Italia, avvenuto di fronte alle coste tunisine

    Immigrazione, soccorso al largo della Tunisia: 2 morti e 178 sopravvissuti

    28 giugno 2021

    La Marina tunisina ha soccorso 178 migranti che cercavano di attraversare il Mediterraneo, domenica 27 giugno. Nella stessa giornata, sono stati recuperati in mare anche i corpi di altre 2 persone

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.