Tunisia

    Tunisia: Saied pronto ad annunciare misure per rassicurare la comunità internazionale

    21 ottobre 2021

    Il ministro degli Esteri tunisino, Othman Jerandi, ha affermato, durante un incontro con il funzionario del Dipartimento di Stato USA, Yael Lempert, mercoledì 20 ottobre, che il presidente Kais Saied ha intenzione di adottare a breve nuove misure per rassicurare i suoi partner internazionali dopo la presa di potere di circa 3 mesi fa

    La Tunisia chiede aiuti a Riad ed Abu Dhabi

    19 ottobre 2021

    La Tunisia ha avviato trattative con l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti per ottenere assistenza finanziaria e far fronte alle perduranti difficoltà economiche

    Tunisia: formato il governo, ora è necessario pensare all’economia

    17 ottobre 2021

    La formazione del nuovo esecutivo in Tunisia ha rappresentato un passo rilevante. Ora, però, la squadra governativa è chiamata a volgere lo sguardo alle problematiche economiche e finanziarie. A tal proposito, l’agenzia di rating Moody’s ha declassato il giudizio in valuta estera e locale a lungo termine della Tunisia da B3 a Caa1, mantenendo un outlook negativo

    Tunisia: Saied ritira il passaporto diplomatico all’ex presidente Marzouki

    15 ottobre 2021

    Il presidente tunisino, Kais Saied, ha definito un suo predecessore, Moncef Marzouki, “nemico del Paese” e ha annunciato il ritiro del passaporto diplomatico dell’ex capo di Stato dopo la notizia che quest’ultimo, ora in Francia, avrebbe chiesto a Parigi di porre fine al suo sostegno al governo di Tunisi

    Tunisia: nominato il nuovo governo

    11 ottobre 2021

    Il presidente tunisino, Kais Saied, ha approvato, lunedì 11 ottobre, il nuovo esecutivo scelto da Najla Bouden, primo premier donna del Paese. La squadra di governo è composta da 23 membri, di cui 9 donne

    Tunisia: libertà e diritti umani “in pericolo”

    7 ottobre 2021

    Nonostante il presidente della Tunisia abbia riferito di voler preservare i diritti e le libertà acquisite dai tunisini, organizzazioni per i diritti umani hanno espresso preoccupazioni a riguardo

    Tunisia: cittadini in piazza a sostegno del presidente

    4 ottobre 2021

    Migliaia di sostenitori del presidente Saied si sono riversati nelle strade della Tunisia, per mostrare il proprio sostegno alle misure straordinarie emanate il 25 luglio. Tra queste, il congelamento dei lavori del Parlamento e la revoca dell’immunità dei deputati

    Il fatto più importante della settimana, Tunisia

    1 ottobre 2021

    Il presidente Kais Saied ha conferito a una donna, Nejla Bouden Ramadan, l’incarico di primo ministro. La nomina ha fatto seguito alle misure introdotte dal presidente, tra cui l’estromissione dell’ex premier, che hanno provocato una fase di stallo nel Paese Nord-africano

    Tunisia: nominato un nuovo premier, per la prima volta è una donna

    29 settembre 2021

    Per la prima volta nella storia della Tunisia, il presidente Kais Saied ha conferito a una donna, Najla Boudin Ramadan, l’incarico di primo ministro. La nomina giunge dopo oltre due mesi dalle misure introdotte dal presidente, tra cui l’estromissione dell’ex premier, Hichem Mechichi

    Tunisia: manifestanti in piazza contro le decisioni del presidente

    27 settembre 2021

    Circa 2000 cittadini tunisini hanno manifestato per denunciare la “presa di potere” da parte di “un solo uomo”, il presidente Kais Saied. Le manifestazioni fanno seguito al decreto presidenziale del 22 settembre, con cui Saied ha rafforzato ulteriormente i propri poteri, a scapito di governo e Parlamento

    Tunisia: si dimettono 113 membri di Ennahdha

    25 settembre 2021

    In Tunisia, 113 membri di spicco del partito islamico Ennahdha si sono dimessi per protestare contro il loro leader, Rachid Ghannouchi, e denunciare la sua incapacità di creare un fronte unito in grado di contrastare le mosse del presidente Kais Saied, accusato di aver organizzato un colpo di stato ai danni della Costituzione e del Paese

    Tunisia: Saied rafforza i poteri presidenziali

    23 settembre 2021

    Kais Saied ha adottato nuove disposizioni che di fatto rafforzano i poteri presidenziali, a scapito di governo e Parlamento. Tra gli emendamenti annunciati, “i testi legislativi saranno promulgati sotto forma di decreti firmati dal Presidente della Repubblica”

    Tunisia: verso un’economia a zero emissioni di carbonio

    22 settembre 2021

    Anche la Tunisia mira ad attuare la propria strategia di produzione di energia pulita, che si estende fino al 2030. Tuttavia, la crisi economica e gli scarsi finanziamenti potrebbero rallentare il percorso

    Tunisia: ancora in vigore le “misure straordinarie”

    21 settembre 2021

    A circa due mesi dall’introduzione delle misure straordinarie, il presidente tunisino Saied ha dichiarato che queste rimarranno ancora in vigore. Al contempo, il capo di Stato ha affermato che presto verrà presentata una nuova legge elettorale e che sono state già elaborate “disposizioni transitorie”

    Tunisi: le prime proteste contro il presidente Saied

    18 settembre 2021

    Migliaia di manifestanti sono scesi in piazza a Tunisi, sabato 18 settembre, in una rara dimostrazione di dissenso nei confronti del presidente Kais Saied, che non ha ancora nominato un primo ministro

    Libia: riaperti i confini con la Tunisia, colloqui con l’Algeria

    17 settembre 2021

    A partire dal 17 settembre, i confini tra Libia e Tunisia sono nuovamente aperti. Le frontiere erano state chiuse l’8 luglio scorso per frenare la diffusione della pandemia di Covid-19. Nel frattempo, anche l’Algeria ha discusso con il vicecapo del Consiglio presidenziale libico, Musa al-Koni, di sicurezza ai confini, oltre che di relazioni diplomatiche ed economiche

    Tunisia-Italia: si ritorna a parlare dello “scandalo dei rifiuti”

    17 settembre 2021

    Una rete di organizzazioni tunisine che si occupa di tutela ambientale ha reso noto che la magistratura italiana ha respinto l’istanza cautelare presentata dalla società Sviluppo Risorse Ambientali, accusata di aver esportato illegalmente rifiuti in Tunisia. Nel frattempo, 282 container di rifiuti dell’Italia risultano essere ancora depositati sul suolo tunisino

    Crisi politica in Tunisia: le ripercussioni sul resto del Nordafrica

    13 settembre 2021

    Sebbene non siano ancora chiare, per la Tunisia, le conseguenze a lungo termine di ciò che è successo il 25 luglio, quando il presidente, Kais Saied, ha deciso di estromettere il primo ministro e di sospendere le attività del Parlamento, i vicini nordafricani temono un’estensione della crisi fuori dai confini tunisini e prestano molta attenzione ai suoi sviluppi. Queste le ragioni

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.