Indonesia: Widodo si assicura 32,7 miliardi dagli UAE

Pubblicato il 9 novembre 2021 alle 7:21 in Asia Indonesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governo indonesiano si è assicurato investimenti per 32,7 miliardi di dollari dalle imprese degli Emirati Arabi Uniti (UAE) in vari settori annunciati lo scorso 4 novembre.

In totale si tratta di 19 accordi d’investimento che sono arrivati in seguito alla visita del presidente indonesiano, Joko Widodo, negli Emirati Arabi Uniti per approfondire i rapporti con il principe ereditario di Abu Dhabi, lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan.

La ministra degli Esteri indonesiana, Retno Marsudi, ha affermato che tra i 19 accordi di impegno di investimento vi è stata un’intesa la cooperazione tra il fondo sovrano indonesiano, la Indonesia Investment Authority (INA), e la multinazionale di logistica con sede a Dubai DP World. Oltre a questo, la società petrolifera statale indonesiana Pertamina dovrebbe siglare un accordo per pannelli solari galleggianti con la società di energia rinnovabile con sede ad Abu Dhabi Masdar. Anche la società di intelligenza artificiale di Abu Dhabi G42 investirà poi in iniziative di smart city, telecomunicazioni e laboratori di genomica. Un delegazione di G42 aveva visitato l’Indonesia dal 13 al 15 settembre, per incontrare i suoi partner. Infine, con la ripresa dei viaggi internazionali, entrambi i Paesi hanno concordato di riconoscere reciprocamente i rispettivi certificati di vaccinazione contro il coronavirus e di rafforzare l’accordo sui corridoi di viaggio in vigore dal luglio 2020.

Per quanto riguarda, invece, gli accordi tra governi, Retno ha parlato di dieci intese che comprendono accordi sulla promozione degli investimenti, la tassazione, la cooperazione tre le banche centrali, il turismo e la gestione delle foreste di mangrovie.

L’Indonesia e gli Emirati Arabi Uniti hanno anche concordato di accelerare i colloqui su un accordo di partenariato economico globale (CEPA). Al momento, le parti stanno conducendo negoziati iniziati il 2 settembre scorso e Widodo prevede che l’accordo sarà finalizzato già nel marzo del prossimo anno. L’Indonesia e gli Emirati Arabi Uniti hanno rafforzato i loro legami economici dalla visita del presidente indonesiano Joko Widodo nel 2015 nel Paese mediorientale, che il principe ereditario di Abu Dhabi, lo sceicco Mohamed Bin Zayed, ha ricambiato con una visita in Indonesia nel 2019. I negoziati CEPA fanno parte di un tentativi degli Emirati Arabi Uniti di aprire i mercati in economie in rapida crescita come la Corea del Sud, il Kenya, l’Etiopia e la Turchia.

Le esportazioni di beni dell’Indonesia negli Emirati Arabi Uniti hanno rappresentato meno dell’1% delle esportazioni totali a settembre 2021. Al contempo, nel totale degli investimenti diretti esteri nel terzo trimestre del 2021, gli Emirati Arabi Uniti hanno rappresentato un valore di 5,8 milioni di dollari. Un economista dell’Università dell’Indonesia, Fithra Faisal, ha affermato che la quota degli Emirati Arabi Uniti nelle esportazioni e negli investimenti diretti dell’Indonesia ha reso il Paese un potenziale mercato non tradizionale da sfruttare. Il 22 marzo scorso, gli UAE sono diventati il principale investitore nel nuovo fondo sovrano dell’Indonesia, dopo che l’ambasciata di Abu Dhabi a Jakarta ha annunciato che il Paese vi riverserà 10 miliardi di dollari. 

Gli accordi commerciali sono stati il tema principale durante la visita negli UAE di Widodo, il 2 novembre. Al suo arrivo ad Abu Dhabi, il presidente ha incontrato il principe e lo ha invitato ad essere l’ospite d’onore al vertice del G-20 a Bali nel 2022.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.