Cile: Camera dei Deputati approva mozione di impeachment contro il presidente

Pubblicato il 9 novembre 2021 alle 18:32 in America Latina Cile

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Camera dei Deputati del Cile ha approvato, martedì 9 novembre, una mozione di impeachment nei confronti del presidente, Sebastian Pinera, per le presunte irregolarità nella vendita della società mineraria Dominga, nelle Isole Vergini, un caso rivelato a inizio ottobre dalla maxi inchiesta dei “Pandora Papers”. La mozione, passata con 78 voti favorevoli, 67 contrari e 3 astensioni, al termine al termine di un dibattito durato oltre 22 ore, verrà ora inviata all’esame del Senato. Qui servirà una soglia di consensi più alta, pari almeno ai due terzi dei 43 senatori. L’accusa era stata presentata il 13 ottobre dall’opposizione. 

L’avvocato di Pinera, Jorge Gálvez, ha chiuso la sua difesa davanti all’aula affermando: “Vi prego, onorevoli deputati e deputate, di respingere questo ingiusto e inappropriato atto d’accusa costituzionale”. Con tale termine, in Cile, si indica l’appello che chiede la destituzione del presidente. Pinera è alla fine del suo secondo mandato, iniziato nel marzo 2018.

L’accusa, nata dopo la pubblicazione dei “Pandora Papers”, riguarda un accordo relativo alla vendita, nel 2010, della miniera di Dominga, un vasto progetto di rame e ferro in Cile. All’epoca, il presidente, uomo d’affari miliardario, era al primo anno del suo primo mandato. La fuga di notizie ha sollevato polemiche in Cile perché il contratto, nel quale sarebbe coinvolta un’azienda legata alla famiglia di Pinera, sarebbe stato elaborato in un contesto normativo favorevole. La vendita era stata precedentemente valutata e respinta dai tribunali, nel 2017.

Pinera, politico di centrodestra che terminerà il suo mandato da presidente all’inizio del prossimo anno, ha respinto tutte le accuse e ha sostenuto che i dettagli del contratto erano contenuti in un fascicolo già esaminato e in cui non erano state riscontrate irregolarità. La controversia arriva prima delle elezioni presidenziali e legislative del 21 novembre, con il candidato di destra, Jose Antonio Kast, in testa nei sondaggi di opinione pre-elettorali davanti al candidato di sinistra, Gabriel Boric.

Il dibattito nella Camera bassa del Parlamento cileno era iniziato lunedì 8 novembre alle 10:25. Il primo a parlare era stato il deputato socialista Jaime Naranjo, che ha letto per 15 ore 1.300 pagine in cui veniva argomentata l’azione legislativa contro il presidente. Rilevando che nel caso di Dominga sarebbe stata effettuata una presunta negoziazione illecita, Naranjo aveva affermato: “Agendo come presidente, ha beneficiato direttamente lui stesso e la sua famiglia, con le informazioni che ha avuto nell’esercizio della sua posizione”, ha detto, a proposito dell’accordo. 

A differenza di quanto accade quando si apre un processo politico nei confronti di altre autorità, nel caso del presidente, quest’ultimo non è sospeso dalle sue funzioni durante lo svolgimento del processo, ma non potrà lasciare il Paese senza il consenso del Parlamento.

I “Pandora Papers” sono un’indagine internazionale basata su 11 milioni di documenti di 14 società offshore, che ha rivelato che 35 capi di Stato e di governo e oltre 300 politici hanno sfruttato il sistema dei “paradisi fiscali”. I risultati di questa inchiesta sono stati pubblicati il 3 ottobre, dopo oltre due anni di lavoro. L’indagine è stata condotta dall’International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ), un insieme di 600 giornalisti provenienti da 150 media in 117 Paesi. Per l’Italia ha partecipato l’Espresso. Da un’analisi approfondita di oltre 11,9 milioni di documenti, l’ICIJ ha scoperto che 35 capi di Stato e di governo e più di 300 politici, oltre a numerose celebrità internazionali, hanno sfruttato società offshore e trust in paradisi fiscali in tutto il mondo, dalle Isole Vergini britanniche, Seychelles, a Hong Kong e Belize.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.