Indonesia: il PIL cresce guidato dalle esportazioni

Pubblicato il 5 novembre 2021 alle 14:48 in Asia Indonesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’economia dell’Indonesia è cresciuta del 3,51% anno su anno nel terzo trimestre del 2021, secondo dati rilasciati da Statistics Indonesia (BPS) il 5 novembre.

Il dato relativo al periodo luglio-settembre è inferiore alla crescita del 7,07% registrata nei tre mesi precedenti, quando l’Indonesia aveva registrato il maggior tasso di crescita degli ultimi vent’anni.  Tuttavia il PIL è aumentato anche trimestre su trimestre dell’1,55%.

La crescita del terzo trimestre 2021 sarebbe stata guidata dalle esportazioni, mentre il rallentamento rispetto al periodo luglio-settembre sarebbe dovuto alla pandemia di coronavirus che ha colpito i settori dell’albergazione e dei trasporti in particolar modo, come specificato dal direttore di BPS, Margo Yuwono. La compagnia di bandiera indonesiana, Garuda, ad esempio, sarebbe sull’orlo della bancarotta come riferito dal Jakarta Post.

A testimonianza della crescita delle esportazioni, invece, ad agosto 2021, l’Indonesia ha registrato un surplus commerciale pari a 4,74 miliardi di dollari segnando il dato più alto mai registrato da Statistics Indonesia (BPS), che registra tale genere di informazioni dal 1993. I dati pubblicati da BPS il 15 settembre hanno mostrato che il valore delle esportazioni indonesiane ha raggiunto il record storico di 21,42 miliardi di dollari ad agosto 2021, in crescita del 64,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Tale crescita è stata determinata in gran parte dall’aumento dei prezzi delle materie prime e in particolare del carbone e dell’olio di palma, che sono le principali merci di esportazione indonesiane. 

Gli ultimi dati arrivano mentre il Paese che conta 270 milioni sta allentando le restrizioni per arginare l’epidemia, anche a Giacarta, dopo che i casi giornalieri e i decessi sono scesi costantemente dai massimi record raggiunti a giugno. L’Indonesia ha riportato 4,2 milioni di casi e oltre 143.000 decessi legati alla pandemia. Il Paese non ha mai implementato un blocco completo, ma ha introdotto restrizioni all’inizio di luglio che limitano i viaggi e le attività commerciali non essenziali.

Il PIL dell’Indonesia era aumentato del 7,07% anno su anno nel secondo trimestre dell’anno, registrando la prima crescita degli ultimi cinque trimestri e ponendo fine alla recessione indotta dalle conseguenze della pandemia di coronavirus. Nel primo trimestre del 2021, l’economia indonesiana aveva subito una contrazione per il quarto trimestre consecutivo, diminuendo delle 0,74% anno su anno, tra gennaio e marzo 2021. Tuttavia, il trend in discesa era rallentato rispetto alla contrazione del 2,19% registrata tra ottobre e dicembre 2020. Nel 2020, l’economia indonesiana, che è la più grande del Sud-Est Asia, ha assistito alla prima recessione negli ultimi vent’anni, a causa della diffusione della pandemia di coronavirus e delle conseguenze che questa ha avuto sull’economia mondiale. In tutti i trimestri del 2020, il PIL indonesiano ha subito una contrazione.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.