Giappone: uomo aggredisce 17 persone con coltello su un treno a Tokyo

Pubblicato il 31 ottobre 2021 alle 19:46 in Asia Giappone

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un uomo vestito da Joker, il personaggio del film Batman, ha aggredito con un coltello i passeggeri su una linea ferroviaria di Tokyo, domenica 31 ottobre, ferendo 17 persone, mentre molti si dirigevano verso il centro della città per festeggiare Halloween. L’emittente televisiva NHK ha riferito che una delle vittime, un 60enne, è rimasto gravemente ferito. Dopo aver accoltellato i passeggeri, il sospetto aggressore, un giovane di 24 anni, ha versato un liquido che sembrerebbe acido cloridrico sul mezzo e ha dato fuoco ai sedili delle carrozze. L’operatore della linea Keio ha avvisato il conduttore che ha fermato il convoglio alla stazione di Kokuryo, prima di sospendere i servizi in entrambe le direzioni.

“Pensavo fosse una trovata di Halloween”, ha riferito un testimone, spiegando di aver visto le persone correre in preda al panico verso il suo vagone. “Poi, ho notato un uomo che camminava da questa parte, agitando lentamente un lungo coltello”, ha aggiunto, specificando che c’era del sangue sull’arma. L’aggressore è stato arrestato sul posto ed è indagato con l’accusa di tentato omicidio. Non è ancora chiaro il movente del suo gesto.

Le immagini riprese sulla scena hanno mostrato vigili del fuoco, agenti di polizia e paramedici che assistevano i passeggeri, molti dei quali fuggiti attraverso i finestrini del treno. In un video, molti uscivano da un vagone all’interno del quale si vedevano delle fiamme divampare. Un filmato, diffuso su Twitter, ha mostrato un uomo con gli occhiali vestito con un completo viola e una maglietta verde brillante, come quella indossata da Joker, seduto in un treno vuoto mentre fuma una sigaretta, con le gambe incrociate, apparentemente calmo. I media locali hanno riferito, in seguito, che il sospettato avrebbe detto alle autorità di voler “uccidere le persone per poter essere condannato a morte”.

L’attacco di oggi è il secondo, nel giro di qualche mese, che ha coinvolto un aggressore armato di coltello su un treno di Tokyo. Il 6 agosto, il giorno prima della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Tokyo, un uomo di 36 anni ha accoltellato 10 passeggeri, ferendoli. L’aggressore, arrestato in un minimarket dopo essere scappato dalla scena del crimine, ha riferito alla polizia che aveva intenzione di attaccare donne che sembravano felici. Nella capitale giapponese si stavano svolgendo i giochi olimpici. Per tale ragione, le misure di sicurezza nella città erano state innalzate. Tuttavia, il luogo dell’attacco del 6 agosto era lontano dall’area in cui si stavano svolgendo le Olimpiadi.

Mentre le morti per sparatorie sono rare in Giappone, il Paese ha assistito ad una serie di omicidi eseguiti con coltelli negli ultimi anni. Nel 2019, ad esempio, un uomo ha attaccato un gruppo di studentesse in attesa a una fermata dell’autobus appena fuori Tokyo con due coltelli, uccidendo 2 persone e ferendone 17 prima di suicidarsi. Nel 2018, invece, un uomo aveva ucciso un passeggero e ne aveva feriti altri 2 durante un attacco con coltello su un treno. Nel 2016, un ex dipendente di una casa per disabili avrebbe ucciso 19 persone e ne avrebbe ferite più di 20.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.