Almeno 4 persone sono morte e altre 19 risultano ancora disperse dopo un naufragio avvenuto, domenica 17 ottobre, al largo di Mahdia, in Tunisia. A bordo dell’imbarcazione c’erano circa 30 migranti, tutti giovani, secondo il portavoce del tribunale di Mahdia e Monastir, Farid Ben Jha. Sette di loro sono stati salvati, mentre quattro persone sono state arrestate per aver partecipato all’organizzazione della traversata. La barca si è capovolta vicino alle costa di Chebba e uno dei migranti è riuscito a nuotare fino a riva e ha dato l’allarme. Non è chiaro da dove sia partita l’imbarcazione.