Indonesia: le aziende statali organizzano il trasporto di GNL

Pubblicato il 7 ottobre 2021 alle 7:20 in Asia Indonesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La subholding del gas dell’azienda statale indonesiana Pertamina, la PT Perusahaan Gas Negara (PGN), ha annunciato la sua collaborazione con l’operatore ferroviario PT Kereta Api Indonesia (KAI) per il trasporto di gas naturale liquefatto (GNL).

La cooperazione tra le due imprese statali ha come obiettivo sia sviluppare il mercato nazionale del gas, sia aiutare il governo a raggiungere la quota del 22% di gas nel mix energetico nazionale entro il 2025. Il presidente di PGN, Haryo Yunianto, ha affermato che nel 2021, l’azienda condurrà prove per l’utilizzo delle linee ferroviarie KAI, che, al momento, sta mappando i percorsi e i metodi di carico e scarico.

Il 14 luglio scorso, era stato firmato un accordo sulla cooperazione tra le due aziende e, il successivo 16 settembre, era stato nominato un team di rappresentanti di PGN e KAI per condurre uno studio e gestire la successiva implementazione. Haryo ha specificato che la collaborazione farebbe parte di un più ampio sforzo della compagnia petrolifera e del gas statale Pertamina di sviluppare infrastrutture fisiche e virtuali per promuovere l’utilizzo del gas naturale nazionale. Il 29 settembre, il presidente di Pertamina, Nicke Widyawati, ha affermato che “la chiave per lo sviluppo del gas sono le infrastrutture”, parlando alla Commissione VII della Camera dei Rappresentanti, che sovrintende alle risorse energetiche e minerarie.

Per Nicke, un sistema di virtual pipeline, ovvero un metodo alternativo utilizzato laddove non ci sono reti di gasdotto esistenti, che consenta la distribuzione di GNL ai consumatori attraverso i canali stradale, ferroviario e marittimo, dovrebbe sostituire i gasdotti di trasmissione.

Finora, i virtual pipeline in Indonesia forniscono GNL via nave. In futuro, PGN prevede di utilizzare anche i treni per soddisfare la domanda di gas a Java Meridionale, dove deve ancora essere stabilita un’infrastruttura di gasdotti. I treni consegneranno GNL da tre terminal, ovvero Bojonegara a Banten, Cilacap a Java Centrale e Teluk Lamong a Java Orientale. PGN si aspetta che il servizio di gasdotti virtuali aiuti a soddisfare la domanda di gas in 41 città e reggenze. L’azienda mira a costruire infrastrutture per il gas domestico per fornire 7,59 miliardi di British Thermal Unit (BTU) ai consumatori. Haryo ha affermato che l’azienda ha in programma di utilizzare 469.000 virtual pipeline nel 2022

Un analista di finanza energetica dell’Institute for Energy Economics and Financial Analysis (IEEFA), Putra Adhiguna, ha affermato che la capacità dei virtual pipeline di contribuire a soddisfare la domanda dipenderà dal prezzo del gas consegnato ai consumatori. Le parti interessate dovranno poi considerare l’utilizzo del gas per realizzare industrie competitive piuttosto che concentrarsi esclusivamente sulle esigenze dei consumatori, perché, una volta che l’Indonesia inizierà a importare GNL, la volatilità dei prezzi del gas potrebbe rappresentare una sfida completamente nuova.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.