Le elezioni comunali a Roma viste dall’Europa

Pubblicato il 4 ottobre 2021 alle 17:25 in Europa Italia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In occasione delle elezioni amministrative italiane del 3 e 4 ottobre, la stampa europea sottolinea l’importanza delle comunali a Roma, dove gli exit poll prevedono la sconfitta della sindaca uscente, Virginia Raggi. 

Secondo il quotidiano Euronews, “tutti gli occhi sono puntati sulla competizione per scegliere il sindaco di Roma”, sottolineando il fatto che la capitale italiana sarebbe “letteralmente in preda al caos”. “La spazzatura sta marcendo per le strade e persino i cinghiali sono stati avvistati in giro per la città”, riferisce un articolo pubblicato il 4 ottobre, mostrando foto degli animali diffuse in rete. Quindi, il quotidiano continua riferendo che alcune stazioni della metropolitana del centro città, in attesa di urgenti riparazioni alle scale mobili, sono chiuse da mesi.

Inoltre, sempre secondo Euronews, le elezioni di Roma sono importanti anche a livello nazionale, poiché una sconfitta dell’attuale sindaco di Roma, del Movimento 5 Stelle, potrebbe minare la leadership dell’ex premier Giuseppe Conte, che si è posto alla guida del partito. La Raggi si candida per un secondo mandato, ma gli osservatori europei sottolineano che “lo stato pietoso dei servizi comunali di base, come la raccolta dei rifiuti e la manutenzione delle strade, è un grosso problema”, proprio come prima dell’arrivo della sindaca. Quindi, Euronews insiste sul degrado di Roma: “Alcuni commentatori dicono che la capitale italiana è in condizioni peggiori ora rispetto a quando Raggi è stata eletta sindaco. Dopo cinque anni, Roma è afflitta da un continuo avvicendamento di commissari comunali e responsabili di enti pubblici”.

Anche il quotidiano francese, Libération, afferma che il bilancio dopo cinque anni di giunta Raggi è “catastrofico”. Ciononostante, la sindaca spera di guadagnarsi almeno un secondo posto alle elezioni comunali, per passare al secondo turno elettorale. Invece, Le Point ha intervistato Rachele Mussolini, 47 anni, la nipote di Benito Mussolini, che compete con Fratelli d’Italia per il consiglio comunale della Città Eterna. Figlia di Romano, noto jazzista e quartogenito del dittatore fascista, porta il nome della nonna paterna, la moglie del Duce, Rachele Guidi. Ha iniziato a interessarsi di politica fin da giovanissima ed è stata eletta nel 2016 con la lista civica ‘Con Giorgia Meloni sindaco’. Nel corso del suo primo mandato, oltre a svolgere la propria attività all’interno delle Commissioni capitoline, ha ricoperto anche l’incarico di vice presidente della commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

Intanto, arrivano i primi dati, a seguito della chiusura delle urne. Se i risultati degli exit fossero confermati a Roma i candidati che andrebbero al ballottaggio per la carica di sindaco sarebbero Enrico Michetti, per il centrodestra, (27-31%) e Roberto Gualtieri (26,5-30,5%), per il centrosinistra. Seguono Carlo Calenda, centro, e Virginia Raggi, Movimento 5 Stelle, tutti e due con un margine che va dal 16,5 al 20,5%. Per le prime proiezioni è stato necessario attendere le 16.30, mentre per i dati reali almeno le 17.30. Intanto, la stampa estera e quella nazionale provano a profilare il possibile futuro sindaco di Roma. 

Roberto Gualtieri, 55 anni, è professore associato di Storia contemporanea all’Università degli Studi di Roma ed ha militato nel PCI e nei Democratici di Sinistra, oltre ad essere uno dei fondatori del Partito Democratico. Dal 2009 al 2019 è stato Parlamentare Europeo, presiedendo dal 2014 la Commissione per i problemi economici e monetari. Da settembre 2019 a febbraio 2021 ha ricoperto l’incarico di Ministro dell’Economia e delle Finanze. Anche Enrico Michetti ha 55 anni ed è un avvocato e presidente della Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana, oltre che direttore della Rivista Scientifica trimestrale di questa. Inoltre, è docente di Diritto pubblico e dell’Innovazione Amministrativa presso il Dipartimento Economia e Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale ed è giornalista pubblicista. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Maria Grazia Rutigliano 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.