Russia-Cina: vertice tra ministri della Difesa durante le esercitazioni su larga scala

Pubblicato il 13 agosto 2021 alle 12:09 in Cina Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro della Difesa cinese, Wei Fenghe, ha incontrato in Cina, venerdì 13 agosto, l’omologo russo, Sergei Shoigu, in occasione delle esercitazioni militari congiunte “Interaction/Zapad-2021” che i due Paesi hanno avviato, il 9 agosto.

A riferirlo è stato il Ministero della Difesa della Federazione Russa, attraverso un comunicato ufficiale. La riunione dei ministri dei due Paesi si è svolta nella base militare di Qingtongxia, una città nella regione Nord-Occidentale di Ningxia. All’incontro hanno preso parte i capi dei Dipartimenti militari dei due Paesi ed è stato organizzato a seguito del completamento della fase attiva delle manovre congiunte, che si concluderanno il 16 agosto. Nel corso dei colloqui, Shoigu ha dichiarato che Mosca e Pechino dovrebbero rafforzare ulteriormente l’interazione tra le Forze Armate dell’asse, al fine di portare la cooperazione militare tra i due Paesi ad un livello ancora più alto.

Nonostante ciò, il rappresentante russo ha ricordato che è ormai pratica comune il fatto che Russia e Cina tengano manovre tattiche su larga scala. Grazie a queste, ha continuato Shoigu, le divisioni dei due Paesi hanno “raggiunto un alto livello di interazione” da un punto di vista terrestre, aereo e marittimo. Secondo il ministro di Mosca, le Zapad-2021 rappresentano la “logica continuazione” delle manovre militari avviate in precedenza, quali Vostok-2018, Centro-2019, Caucaso-2020. Oltre a ciò, Shoigu ha precisato che le Zapad-2021 sono le prime operazioni militari bilaterali tra Mosca e Pechino organizzate nel territorio cinese. Discutendo dell’importanza di migliorare l’interazione tra le truppe dei due Paesi, il ministro russo ha anche menzionato gli International Army Games. “La Cina è un partecipante tradizionale e un co-organizzatore di tali operazioni uniche”, che coinvolgono professionisti in capo bellico provenienti da vari Paesi.

Infine, il ministro della Difesa russo ha osservato che la coordinazione pratica delle Forze Armate russe e cinesi sta raggiungendo un “livello qualitativamente nuovo”, che contribuisce a garantire la stabilità globale e regionale. Nei giorni scorsi, il capo del dipartimento della difesa russo ha tenuto una serie di importanti negoziati sulla sicurezza strategica e regionale con il suo omologo statunitense, Lloyd Austin, con Fenghe.

“Interaction-Zapad-2021” sono state avviate, il 9 agosto ed hanno coinvolto circa 10.000 militari delle Forze Armate russe e cinesi. Nel corso delle operazioni belliche sono stati dispiegati aerei da guerra, veicoli corazzati e dispositivi d’artiglieria. A fare da sfondo alle esercitazioni delle truppe di terra è stata la base militare dell’Esercito Popolare di Liberazione della Cina a Qingtongxia. “Gli obiettivi sono il rafforzamento e lo sviluppo delle relazioni russo-cinesi, del partenariato globale e dell’interazione strategica”, si legge nella nota ministeriale russa. In quest’ultima è stato poi precisato che le esercitazioni fungono da base per garantire un alto grado di cooperazione tra le Forze Armate dei due Paesi vicini.

La richiesta di avviare operazioni militari congiunte era giunta il giorno precedente, il 28 luglio. In tale data, il ministro della Difesa della Federazione aveva accolto con favore l’invito avanzato dalla controparte cinese. “Sono lieto di accettare l’invito riguardante le esercitazioni militari che si terranno sul territorio della Repubblica Popolare Cinese”, aveva dichiarato Shoigu.  L’annuncio delle manovre è da collocare nel quadro della crescente vicinanza tra Mosca e Pechino. Il 15 luglio, il ministro degli Affari Esteri russo, Sergey Lavrov, ha incontrato la sua controparte cinese, Wang Yi, a margine della conferenza internazionale di alto livello “Asia Centrale e Meridionale: connettività regionale. Sfide e opportunità. Entrambi i rappresentanti hanno valutato positivamente le relazioni bilaterali, equiparando il legame politico e militare tra i due Paesi a quello che si stringeva ai tempi delle alleanze nella Guerra Fredda.

 

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Anna Peverieri, interprete di russo e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.