Singapore: l’economia cresce del 14,7% nel secondo trimestre, nuove previsioni per il 2021

Pubblicato il 11 agosto 2021 alle 19:19 in Asia Singapore

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministero del Commercio e dell’Industria di Singapore ha reso noto, l’11 agosto, che nel 2021 il PIL del Paese crescerà tra il 6% e il 7% rispetto al 2020, superando le precedenti previsioni che avevano attestato il dato ad una quota compresa tra il 4% e il 6%. Nel secondo trimestre del 2021, l’economia di Singapore ha assistito ad una crescita del 14,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’11 agosto, il Ministero del Commercio e dell’Industria ha pubblicato un rapporto di analisi sull’economia del secondo trimestre 2021 che ha portato a modifiche nelle prospettive di crescita economica nazionali. Il cambiamento di tale previsione è avvenuto dopo che il Ministero del Commercio e dell’Industria di Singapore ha corretto il tasso di crescita del PIL su base annua nel secondo trimestre del 2021, portandolo dal 14,3% precedentemente stimato al 14,7% effettivo.  Allo stesso modo, il Ministero ha corretto il tasso di crescita del PIL su base annua rispetto al primo trimestre di quest’anno portandolo all’1,5%. Nel rapporto è stato sottolineato che l’economia del Paese è cresciuta del 7,7% nella prima metà dell’anno, rispetto ai primi sei mesi del 2021, un dato più solido del previsto.

La ragione principale della sostanziale crescita economica anno su anno nel secondo trimestre è stata la base bassa dei dati riferiti allo stesso periodo del 2020, durante il quale l’economia si era contratta del 13,3%. Da 4 aprile al primo giugno 2020, Singapore aveva adottato misure di blocco alle quali si è aggiunto un calo della domanda esterna.

Al momento, come riferito dal quotidiano locale Zaobao citando il Ministero, il piano di vaccinazione di Singapore starebbe compiendo buoni progressi e il quadro legato all’epidemia di coronavirus si sarebbe stabilizzato. A meno che non si verifichi una grave battuta d’arresto nell’economia globale, secondo la testata, l’economia di Singapore dovrebbe continuare a vedere una graduale ripresa nella seconda metà dell’anno.

In termini assoluti, il PIL di Singapore è ancora inferiore dello 0,6% rispetto al livello registrato prima dell’epidemia di coronavirus, nel secondo trimestre del 2019. Nel secondo trimestre del 2021, l’economia si è contratta dell’1,8% rispetto al trimestre precedente, quando vi era un’espansione del 3,3% rispetto al periodo ottobre-dicembre 2020.

Rispetto ai diversi settori dell’economia, da aprile a giugno 2021, l’industria manifatturiera di Singapore è cresciuta del 17,7% anno su anno, continuando il trend di crescita dell’11,4% nel primo trimestre. Il settore delle costruzioni è cresciuto del 106,2% rispetto al secondo trimestre 2020, invertendo sostanzialmente la contrazione del 23,2% registrata nel primo trimestre. Il settore dei servizi è cresciuto del 10,3%, dopo una contrazione dello 0,3% nel primo trimestre.

Nel 2020, a causa delle ripercussioni economiche dell’emergenza sanitaria a livello globale, l’economia di Singapore ha assistito ad una contrazione del 5,4%.

Mentre la variante del Delta del coronavirus sta dilagando in tutta la regione del Sud-Est asiatico minacciandone le economie, Singapore sembrerebbe essere stata colpita in minor misura da tali circostanze. La città-Stato ha potuto consentire un allentamento delle restrizioni dato il tasso di vaccinazione pari il 70% della popolazione che ha ricevuto entrambe le dosi. Al 10 agosto, i nuovi casi sono stati 72, per un totale di 65.836 contagi e 42 decessi dall’inizio della pandemia.

In un discorso dell’8 agosto, alla vigilia del 56° giorno dell’indipendenza del Paese, il primo ministro, Lee Hsien Loong, ha affermato che i residenti potrebbero “aspettare con impazienza una riapertura attenta e graduale della nostra economia”. La previsione a rialzo del PIL si sarebbe basata sul presupposto che il tasso di vaccinazione continuerà a migliorare dall’attuale 70% e che i suoi confini riapriranno gradualmente verso la fine dell’anno.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.