Dubai: forte esplosione in uno dei maggiori porti in Medio Oriente

Pubblicato il 8 luglio 2021 alle 8:39 in Emirati Arabi Uniti Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un vasto incendio ha interessato il porto di Dubai, Jebel Ali, nella tarda serata del 7 luglio. A provocarlo, l’esplosione di una nave portacontainer, nei pressi di quello che è stato incluso tra i maggiori scali portuali della regione mediorientale.

L’esplosione è stata udita in diverse zone della città di Dubai, fino a circa 25 chilometri dal porto, mentre le squadre antincendio della Dubai Civil Defence sono riuscite a contenere l’incendio. Fino ad ora, non sono state riportate vittime e la situazione sembra essere sotto controllo, secondo quanto riferito dal Dubai Media Office sul proprio account Twitter. “L’incendio in un container di un’imbarcazione al porto di Jebel Ali è un incidente che sarebbe potuto verificarsi in qualsiasi altro luogo”, ha poi dichiarato la direttrice generale del Governement of Dubai Media Office, Mona al-Marri, mentre in rete circolavano i video dell’incendio e i suoi effetti. Lo stesso ufficio mediatico ha poi affermato che la nave oggetto dell’incendio si stava preparando ad attraccare al porto di Jebel Ali e che, al momento dell’esplosione, si trovava lontano dalle principali linee di navigazione. Le autorità portuali, è stato poi specificato, hanno preso tutte le misure necessarie a consentire la ripresa del traffico marittimo.

Secondo quanto riferito dalle forze di polizia di Dubai, l’incendio ha distrutto una nave da carico di piccole dimensioni, attraccata nel porto. Il comandante in capo della polizia, il tenente generale Abdullah Khalifa al-Marri, ha affermato che l’incendio potrebbe essere stato provocato dall’esplosione di materiali infiammabili depositati all’interno di uno dei 30 container ospitati dall’imbarcazione. Tra le possibili cause, l’attrito o l’alta temperatura. Ad ogni modo, lo stesso al-Marri ha dichiarato che l’incendio è stato domato e che sull’imbarcazione non erano presenti materiali radioattivi. Inoltre, i membri dell’equipaggio, pari a circa 14, sono stati tutti tratti in salvo prima dell’esplosione.

Residenti locali hanno dichiarato che quanto verificatosi il 7 luglio rappresenta il primo incidente di tal tipo in almeno 15 anni. Sono circa 8.000 le aziende che hanno una propria sede presso la Jebel Ali Free Zone di Dubai, che, nel solo 2020, ha contribuito al 23% del PIL dell’Emirato. Il porto emiratino, il maggiore del Golfo Persico e il più grande porto artificiale in acque profonde, è considerato uno scalo rilevante per il trasporto e il commercio in Medio Oriente e Nord Africa, oltre ad essere stato incluso tra i primi dieci, a livello internazionale, in termini di produttività, flusso di container e affari.

Jebel Ali è situato a 35 km a Sud-Ovest di Dubai e gestisce merci provenienti dal subcontinente indiano, dall’Africa e dall’Asia, collegando i mercati orientali e occidentali. Ha una capacità pari a 22,4 milioni di container e, nel 2020, ne ha ospitati 305.000.  Il porto viene gestito da DP World, con sede a Dubai, e dispone di quattro terminal tentacolari per container, dove possono attraccare anche navi di grandi dimensioni. Motivo per cui, Jebel Ali costituisce un hub commerciale rilevante sia a livello globale sia per Dubai e gli Emirati circostanti, visto che è qui che giungono le importazioni anche dei beni di prima necessità. DP World descrive Jebel Ali come un “collegamento vitale nella rete commerciale globale”.

Jebel Ali, oltre ad essere il più grande porto situato sulle principali linee di navigazione tra Singapore e Rotterdam, è divenuto un centro integrato con molteplici modalità di trasporto marittimo, terrestre e aereo, ed è supportato da ampie strutture logistiche, oltre che da una zona franca integrata. Inoltre, il porto ospita una delle più grandi fabbriche di alluminio del Medio Oriente, oltre a diverse altre strutture degne di nota, come la stazione di ricezione satellitare della Emirates Telecom Company. Alla luce di ciò, alcuni ritengono che tale porto sia alla base dello sviluppo economico degli Emirati. 

 

 

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Piera Laurenza, interprete di arabo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.