USA, Ucraina, Polonia e Lituania annunciano le esercitazioni militari Three Swords

Pubblicato il 7 luglio 2021 alle 6:37 in Polonia Repubbliche Baltiche Ucraina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Ucraina, gli Stati Uniti, la Polonia e la Lituania hanno annunciato che, dal 17 al 30 luglio, prenderanno parte alle esercitazioni militari congiunte “Three Swords 2021”, presso il Centro Internazionale di Pace e Sicurezza (IPSC) di Yavoriv, non distante dalla città ucraina di Leopoli, a 70 chilometri dal confine con la Polonia.  

A riferire la notizia, martedì 6 luglio, è stata l’agenzia di stampa russa TASS. Quest’ultima ha altresì aggiunto che le manovre militari coinvolgeranno circa 1.200 truppe e oltre 200 veicoli militari. Lo Stato Maggiore delle Forze Armate dell’Ucraina ha rivelato, attraverso un post su Facebook, che il Paese sarà rappresentato dall’80° brigata d’assalto. Le esercitazioni congiunte, che si terranno in Ucraina per la prima volta, rappresentano la continuazione del programma di partenariato di cooperazione militare internazionale che lega Vilnius, Varsavia e Kiev.

Lo scopo delle manovre è quello di creare condizioni favorevoli al fine di sviluppare il grado di coordinamento tra le unità dei tre Paesi, nonché per incrementare il livello di cooperazione militare. Lo Stato Maggiore di Kiev ha sottolineato che “Three Swords 2021” rappresentano un’opportunità “unica” per i partecipanti poiché i tre Stati potranno condividere le tecniche adottate nella fase di pianificazione, preparazione e attuazione delle missioni. Tale “scambio di conoscenze” consentirà, inoltre, di sviluppare legami di fiducia reciproca.

È altresì importante sottolineare che le suddette esercitazioni militari sono di natura “difensiva” e sono state concepite per incrementare la sicurezza dell’Europa Centrale e Orientale. Si tratta di una nuova tipologia di manovre militari internazionali, le quali sono state altresì ideate per incrementare il livello di cooperazione militare, nonché la sua prontezza, nel quadro del Triangolo di Lublino, anche noto come LITPOLUKRBRIG. Quest’ultimo fa riferimento alla Lithuanian–Polish–Ukrainian Brigade. La prima volta che si è discusso di tali operazioni militari è stato in occasione dei colloqui dei capi di Stato Maggiore di Polonia e Ucraina, i quali si erano svolti dal 22 al 23 agosto 2019. Più tardi, il 28 luglio 2020, Vilnius, Varsavia e Kiev hanno ufficialmente avviato la cooperazione nel format del Triangolo di Lublino.

In tale contesto, è importante sottolineare che, nell’ultimo periodo, l’Ucraina sta partecipando a numerose esercitazioni militari congiunte con i Paesi dell’Alleanza Atlantica. Le manovre più recenti, e ancora in corso sono le Sea Breeze 2021 della NATO, capeggiate da Kiev e da Washington. Si terranno dal 28 giugno al 10 luglio, nell’area Nord-Occidentale del Mar Nero e nell’Ucraina del Sud e vedranno la partecipazione di oltre 30 Paesi NATO. Da parte sua, la Federazione Russa ha più volte richiesto l’annullamento delle esercitazioni, affermando di non gradire l’ingente presenza militare dell’Alleanza Atlantica nei pressi del confine con il Paese.

Sea Breeze non è l’unica esercitazione militare che l’Alleanza Atlantica ha condotto nei pressi del Mar Nero. A tal proposito, è importante ricordare che, il 28 maggio, la NATO ha avviato le esercitazioni Steadfast Defender 2021 al largo delle coste del Portogallo. Successivamente, le manovre saranno spostate nel Mar Nero e nell’ala meridionale dell’Alleanza, ovvero in Romania, in Ungheria e in Bulgaria. Altrettanto rilevante è ricordare che la NATO, dal 2 aprile a fine giugno, ha avviato le esercitazioni Defender Europe 2021. Queste ultime sono state definite come la più grande mobilitazione a guida statunitense e coinvolgono le truppe di 27 Stati, sia europei sia non europei. Le esercitazioni si svolgono presso i territori dei Paesi baltici, quelli del Nord Africa, e dei Balcani. 

 

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Anna Peverieri, interprete di russo e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.