Germania: attacco con coltello a Düsseldorf, sospetto in fuga

Pubblicato il 6 luglio 2021 alle 15:26 in Europa Germania

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La polizia federale tedesca ha confermato, il 6 luglio, che una persona è stata ferita dopo essere stata attaccata con un coltello all’aeroporto di Düsseldorf, nel Land tedesco di Renania Settentrionale-Vestfalia. Al momento, resta da chiarire il motivo dell’attacco che sembrerebbe sia nato da una lite tra due persone senza fissa dimora.

L’accoltellamento è avvenuto di fronte ad una cassa automatica per il pagamento delle soste in un parcheggio nei pressi del terminal per le partenze, secondo quanto riferito dalle autorità tedesche. La vittima è stata portata in ospedale mentre il presunto aggressore sarebbe in fuga. La polizia federale e quella locale hanno lanciato un’operazione di caccia all’uomo.

Secondo quanto annunciato da un portavoce della polizia, l’accoltellamento sarebbe avvenuto in seguito ad una lite tra alcune persone senzatetto e non avrebbe rappresentato un pericolo per i passeggeri presenti in aeroporto o per la sicurezza dei voli. I filmati delle telecamere di sorveglianza hanno immortalato due uomini che camminavano verso un parcheggio dell’aeroporto alle 12:16, ora locale, ora in cui sarebbe iniziata la lite. Il portavoce della polizia ha poi aggiunto che le ferite riportate dalla vittima non sarebbero gravi.

Secondo le prime ricostruzioni, l’episodio sembrerebbe essere diverso da altri attacchi con coltello che hanno di recente avuto luogo in Germania. Lo scorso 28 giugno, ad esempio, un uomo aveva accoltellato due passanti nella città di Erfurt, nell’Est della Germania, a tre giorni di distanza da quando un cittadino somalo aveva ucciso ferendo con armi da taglio altre 3 persone, nella città centrale di Wuerzburg.

In Germania, è restata alta l’attenzione per casi di terrorismo  da quando, il 19 dicembre 2016, a Berlino, un camion guidato da un cittadino tunisino di 24 anni, Anis Amri, aveva travolto le persone che stavano visitando un mercatino di Natale nella capitale tedesca, provocando 12 morti e 48 feriti. In tal caso, si era trattato di un caso di terrorismo di matrice islamica. L’ agenzia di intelligence interna della Germania, la Bundesnachrichtendienst, ha stimato che, negli anni immediatamente successivi all’attentato,  il numero di persone appartenenti a organizzazioni terroristiche islamiste in Germania era cresciuto, aumentando del 5.5% e raggiungendo la cifra di 12.150 militanti dal 2018 al 2019.

Nel Paese altra minaccia è poi rappresentata dal terrorismo di estrema destra, che negli ultimi anni ha generato numerosi attacchi per ragioni religiose contro le minoranze e contro coloro accusati di sostenerle. Tra gli episodi che avevano attirato maggiore attenzione, il primo giugno 2019, vi era stato l’omicidio di un membro del partito della cancelliera Angela Merkel, Walter Luebcke, che guidava l’amministrazione regionale nella zona di Kassel nella Germania centrale aveva sostenuto con forza politiche a favore dell’immigrazione.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.