L’Indonesia acquista 8 fregate da Fincantieri

Pubblicato il 10 giugno 2021 alle 19:35 in Indonesia Italia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministero della Difesa dell’Indonesia e l’azienda italiana Fincantieri, il 10 giugno, hanno firmato un contratto per la fornitura di 6 fregate di tipo FREMM e per l’ammodernamento e la vendita di 2 fregate di tipo Maestrale, che comprende anche il supporto logistico collegato.

Come è possibile leggere sul sito dell’azienda italiana, l’ordine è stato un successo sia per Fincantieri, sia per l’Indonesia, che ha una flotta di dieci fregate FREMM. L’Intesa è poi ritenuta di grande importanza per rafforzare la collaborazione tra Italia e Indonesia in un’area strategica del Pacifico. Al momento, non è stato ancora rivelato il valore economico del contratto.

L’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, ha affermato che l’acquisizione di un ordine simile consentirà all’azienda di ottenere la leadership globale nel settore delle navi di superficie. Oltre a questo, l’intesa ha confermato il primato tecnologico del progetto Fincantieri che è stato ritenuto il più innovativo sul mercato internazionale, dove ha già fornito tra ordini e opzioni 20 navi a Marine straniere. Bono ha sottolineato l’aspetto strategico dell’intesa dal punto di vista economico per l’Italia, così come per la filiera della difesa italiana, ma anche per il posizionamento nell’area di Fincantieri. Per Bono, l’accordo ha aperto la strada alla finalizzazione di ulteriori trattative per altri programmi anche nel settore civile.  Oltre all’accordo con l’Indonesia, lo stesso 10 giugno, Fincantieri ha anche stabilito un’intesa con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (DSME) per collaborare alla realizzazione di una nuova portaerei per la Marina della Corea del Sud.

Fincantieri sarà il capocommessa dell’intero programma indonesiano che prevede due piani. Il primo è quello di costruire le nuove fregate e grazie ad esso sarà garantito un notevole beneficio in termini di occupazione a più cantieri navali di Fincantieri in Italia. Oltre a questo, dell’intesa beneficeranno anche altre aziende italiane come Leonardo, che fornirà il sistema di combattimento delle fregate, e molte altre realtà più piccole. In Indonesia, poi, sarà attivata una collaborazione con il cantiere navale PT-PAL sull’isola di Giava. Il secondo piano, prevede, invece, la modernizzazione di due imbarcazioni di tipo Maestrale che saranno acquistiate da Fincantieri dalla Marina italiana una volta che quest’ultima le avrà ritirate. Anche in questo caso i lavori saranno eseguiti in Italia.

La commessa di Fincantieri in Indonesia, si colloca in un momento in cui il governo di Jakarta starebbe concentrando maggiore attenzione sulla difesa in base al cosiddetto Piano strategico per la difesa 2024 che prevede un generale ammodernamento delle proprie capacità di difesa. Nel 2020, la spesa militare del Paese è stata aumentata del 19,8% rispetto al 2019, raggiungendo 9,26 miliardi di dollari. In tale quadro, particolare attenzione sarebbe stata dedicata all’Aeronautica e alle forze navali, così da allinearle alle forze di terra.

Prima della notizia legata a Fincantieri, nel mese di aprile 2021, erano circolate indiscrezioni sulla possibilità che Jakarta avrebbe potuto acquisire dal Giappone fino a otto fregate stealth di tipo Mogami. Queste ultime sono realizzate dall’azienda Mitsubishi Engineering and Shipbuilding nei cantieri giapponesi di Nagasaki e Tamano. Sempre secondo le stesse indiscrezioni, il Giappone avrebbe dovuto consegnare le prime quattro imbarcazioni tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024. Le navi restanti avrebbero dovuto, invece, essere costruite dall’azienda statale indonesiana PT PAL nel cantiere di Surabaya, a Java, in base ad un accordo di scambio di tecnologie. In totale, l’intesa avrebbe dovuto avere un valore di 3,6 miliardi di dollari.

Secondo il portale statunitense Defense News, la scelta compiuta dal governo di Jakarta il 10 giugno sarebbe stata probabilmente influenzata dal fatto che gli USA, ad aprile scorso, hanno annunciato l’acquisto della seconda fregata FREMM da Fincantieri per un valore di 553,9 milioni di dollari. Quest’ultima fa parte di un ordine di dieci imbarcazioni che sono costruite a Marinette, nello Stato americano dello Wisconsin e la loro consegna è prevista per il 2026.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.