Indonesia: scomparso un sottomarino dell’Esercito

Pubblicato il 21 aprile 2021 alle 17:08 in Indonesia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’Esercito dell’Indonesia, il 21 aprile, ha confermato di aver perso i contatti con il sottomarino KRI Nanggala-402 della Marina militare indonesiana con a bordo 53 persone, intorno alle 03:00 del mattino, ora locale, a circa 60 miglia nautiche a Nord dell’isola di Bali.

Un portavoce dell’Esercito nazionale indonesiano, ha confermato che il mezzo era impegnato ad eseguire un’esercitazione con siluri e non avrebbe riferito i risultati delle operazioni come previsto, facendo scattare l’allarme e avviare le operazioni di ricerca.

Il Ministero della Difesa indonesiano ha affermato di aver rintracciato perdite di carburante nei pressi del luogo in cui il sottomarino era entrato in acqua, durante una perlustrazione aerea, aggiungendo che nelle operazioni di ricerca sono impegnate anche navi della Marina dotate di tecnologie sonar. Oltre a questo, l’Indonesia ha anche inviato una richiesta di assistenza a cui hanno risposto l’Australia, l’India e Singapore.

Un funzionario della Marina indonesiana, Julius Widjojono, ha affermato di sospettare che il mezzo sia sceso ad una profondità compresa tra i 600 e i 700 metri. Ulteriori informazioni sulla vicenda saranno però fornite il 22 aprile. Secondo un analista in ambito militare, Soleman Ponto, sarà necessario aspettare tre giorni per poter determinare se si sia trattato di un problema alle apparecchiature di comunicazione o se il mezzo sia affondato.

Il KRI Nanggala-402 è un sottomarino di 1.395 tonnellate di fabbricazione tedesca, realizzato nel 1977 e che è entrato nella flotta indonesiana nel 1981.

Al momento, l’Indonesia ha a disposizione cinque sottomarini che comprendono il KRI Nanggala-402, altri due mezzi di fabbricazione tedesca, i sottomarini diesel-elettrici U-209 o Type 209, e tre mezzi Sud-coreani. Proprio lo scorso 17 marzo, la Marina indonesiana aveva ricevuto il sottomarino Alugoro-405 realizzato in collaborazione tra l’azienda locale PT PAL Indonesia e la Sud-coreana, Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (DSME), secondo un piano di trasferimento di tecnologie. Prima dello Alugoro-405, Seoul aveva già fornito a Jakarta i sottomarini Nagapasa-403 e Ardadedali-404 sempre dall’azienda Sud-coreana DSME.

L’Indonesia sta portando avanti il cosiddetto Piano strategico per la difesa 2024 che prevede un generale ammodernamento delle proprie capacità di difesa e comprende l’approvvigionamento totale di 10 nuovi sottomarini d’attacco diesel-elettrici. Anche la flotta aerea indonesiana, composta da 101 aerei armati e sei mezzi da pattuglia starebbe attraversando una fase di rinnovamento e anche in questo caso la Corea del Sud starebbe fornendo mezzi e tecnologie a Jakarta.

Le forze indonesiane hanno ancora in servizio alcuni mezzi realizzati molti anni fa e gli incidenti mortali sarebbero aumentati negli ultimi anni. Nel 2016, ad esempio, un aereo da trasporto dell’Esercito con 13 persone a bordo si era schiantato contro una montagna durate un’esercitazione nella regione di Papua. Nel 2015, invece, un altro incidente aveva coinvolto velivolo da trasporto che poco dopo il decollo è caduto su un’area residenziale, uccidendo oltre 100 persone.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.