Cina: il successo dell’import-export a gennaio e febbraio

Pubblicato il 8 aprile 2021 alle 13:34 in Asia Cina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il portavoce del Ministero del Commercio della Cina, Gao Feng, l’8 aprile, ha analizzato le ragioni del successo registrato dai settori delle importazioni e delle esportazioni della Cina nei primi due mesi del 2021.

Innanzitutto, dal 2020, con l’avvento della pandemia di coronavirus, la Cina ha continuato a far forza su una serie di politiche commerciali straordinarie per ridurre i costi, prevenire i rischi, ottenere ordini e ampliare il mercato delle aziende cinesi che si occupano di commercio estero. Per Gao, grazie allo sforzo del governo, delle aziende e del settore il commercio estero della Cina ha avuto un buon inizio nel primo semestre. Tutto ciò è stato il risultato del ruolo decisivo del mercato nell’allocazione delle risorse e di una maggiore efficienza del ruolo rivestito dal governo.

Gao ha affermato che il Ministero del Commercio ha condotto una ricerca intervistando 20.000 aziende di commercio estero. In base ai risultati ottenuti, gli ordini ricevuti dalle aziende sarebbero migliorati rispetto all’anno precedente. Metà delle aziende ritiene poi di aver beneficiato dalle misure adottate per le riduzioni fiscali, i rimborsi delle imposte, l’aumento dei livelli di facilitazione del commercio. Allo stesso tempo, però, vi sarebbero ancora molti fattori di instabilità e incertezza riguardo agli sviluppi del commercio estero per l’anno in corso, visti la pandemia, l’instabilità della catena di approvvigionamento globale e le difficoltà dell’ambiente internazionale.

In tale contesto, anche le micro aziende starebbero affrontando alcune sfide e difficoltà. Tra queste vi sarebbero i crescenti costi delle spedizioni marittime e spazi di trasporto insufficienti che influenzerebbero la possibilità di accettare ordini da parte delle aziende. Altre criticità sarebbero poi rappresentate dall’aumento dei prezzi dei materiali grezzi che, a sua volta ha fatto crescere i costi di produzione, e le difficoltà di impiego di alcune aree

Nei primi due mesi del 2021, il valore delle importazioni e delle esportazioni del commercio di beni della Cina ha totalizzato 5,44 trilioni di yuan. Rispetto allo stesso periodo nel 2020, tale dato ha registrato un aumento del 32,2%. Anche rispetto allo stesso periodo degli anni 2019 e 2018, quindi indipendentemente dalla pandemia, l’import-export cinese è aumentato di circa il 20% nei primi due mesi del 2019.

All’interno del dato generale, le esportazioni dalla Cina verso l’estero hanno avuto un valore di 3,06 trilioni di yuan, crescendo del 50,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le importazioni dall’estero, invece, hanno generato un valore di 2,38 trilioni di yuan, con una crescita anno su anno del 14,5%. Il disavanzo commerciale ha quindi avuto un valore di 675,86 miliardi di yuan, registrando un aumento rispetto ai 43,3 miliardi dell’anno precedente. 

Dal punto di vista dei partner commerciali cinesi, relativamente ai primi due mesi del 2021, i dieci Paesi dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asia (ASEAN) si sono riconfermati al primo posto. Il valore dell’interscambio commerciale tra le parti a gennaio e febbraio ha totalizzato 786,2 miliardi di yuan, occupando il 14,4% degli scambi totali della Cina con l’estero. Dopo l’ASEAN, l’Unione europea (UE) e gli Stati Uniti si sono attestati al secondo e terzo posto tra i partner commerciali cinesi, seguiti dal Giappone. Per quanto riguarda, invece, il valore dell’import-export con i Paesi che hanno aderito all’iniziativa delle Nuove Vie della Seta, lanciata dal presidente cinese, Xi Jinping, nel 2013, il dato ha assistito ad un aumento del 23,9% rispetto ai primi due mesi del 2020. Il valore dell’intercambio commerciale cinese lungo le Nuove Vie della Seta a gennaio e febbraio 2021 è stato di 1,62 trilioni di yuan.

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Camilla Canestri, interprete di cinese e inglese

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.