COVAX distribuisce vaccini anche in Nigeria e in Kenya

Pubblicato il 3 marzo 2021 alle 13:25 in Africa Kenya Nigeria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il 2 marzo, circa 1 milione di vaccini AstraZeneca contro il Covid-19, finanziati dal programma Covax, sono arrivati nella capitale del Kenya, Nairobi. Lo stesso giorno, anche la Nigeria ha ricevuto 3,94 milioni di dosi.

Stando a quanto riferito dal quotidiano Africa News, la campagna inoculare del Kenya inizierà con la vaccinazione deisuoi 400.000 operatori sanitari prima di estendersi ad altri lavoratori in prima linea. Le dosi del vaccino AstraZeneca sono arrivate anche in Nigeria, il Paese più popoloso del continente africano.

I primi due Stati africani a ricevere le dosi grazie all’iniziativa COVAX, sono stati il Ghana e la Costa d’Avorio, rispettivamente il 24 e il 26 febbraio. Il 2 marzo, 642.000 vaccini sono arrivati a Luanda, permettendo all’Angola di cominciare immediatamente a vaccinare i propri operatori sanitari. Lo stesso giorno, anche la Repubblica Democratica del Congo (RDC) ha ricevuto vaccini di AstraZeneca. Altre 30.000 dosi gratuite sono state inviate al Gambia, avente una popolazione di circa 2 milioni di persone. Nel vicino Senegal, con 16 milioni di abitanti, che ha già iniziato a vaccinare, sono attesi altri 324.000 vaccini.

Lo schema COVAX, guidato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e sostenuto dalle Nazioni Unite, mira a garantire un accesso equo alla distribuzione globale del vaccino contro il Covid-19. L’obiettivo è quello di riuscire a vaccinare il 27% della popolazione di 92 Paesi economicamente svantaggiati entro la fine del 2021.

L’Unione Africana (UA) sta cercando di aiutare i suoi 55 Stati membri a comprare dosi a sufficienza per immunizzare il 60% dei 1,3 miliardi dei suoi abitanti entro i prossimi 3 anni. L’UA ha confermato che 270 milioni di dosi di vaccini di AstraZeneca, Pfizer e Johnson & Johnson sono stati acquistati e saranno consegnati quest’anno. Nel frattempo, la Cina ha donato piccole quote del suo vaccino Sinopharm a Paesi quali lo Zimbabwe e la Guinea Equatoriale. Inoltre, la Russia ha offerto di fornire 300 milioni di dosi del suo vaccino Sputnik V all’Unione Africana insieme a un pacchetto di finanziamenti. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Julie Dickman

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.