Panama e Costa Rica approvano l’uso del vaccino Pfizer contro il COVID-19

Pubblicato il 17 dicembre 2020 alle 6:20 in America Latina America centrale e Caraibi

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governo di Panama ha approvato l’uso di emergenza del vaccino sviluppato dal laboratorio Pfizer contro il COVID-19, ha riferito in un comunicato il ministero della Salute del Paese latinoamericano.

“Il governo nazionale ha approvato l’uso di emergenza del vaccino Pfizer contro COVID-19, sulla base dell’attuale quadro giuridico”, afferma il rapporto.

La dichiarazione indica che la decisione del governo panamense risponde al fatto che Pfizer “darà la priorità ai paesi che sono preparati e firmano l’accordo di acquisizione”.

Parallelamente all’approvazione del vaccino, il Ministero della Salute panamense ha istituito un tavolo di lavoro per coordinare il processo di vaccinazione.

In primo luogo, verranno identificati i gruppi prioritari, che includeranno operatori sanitari, anziani e funzionari della sicurezza.

Nella seconda fase si lavorerà sulla logistica, che includerà trasporto, stoccaggio, catena del freddo e distribuzione.

Il caso di Panama non è l’unico caso nella regione. Anche il governo del Costa Rica, infatti, ha recentemente autorizzato l’uso d’emergenza del vaccino prodotto dal laboratorio Pfizer, che inizialmente raggiungerà 1,5 milioni di persone. A dichiararlo è il presidente Carlos Alvarado Quesada sul suo account Twitter.

“Il Ministero della Salute ha rilasciato l’autorizzazione per l’uso di emergenza del vaccino contro il COVID-19 prodotto da Pfizer / BioNTech. Il nostro contratto con l’azienda garantisce la copertura per 1,5 milioni di persone”, recita il messaggio del presidente.

Il presidente non ha parlato tuttavia di date per l’inizio dell’inoculazione, anche se le autorità sanitarie del paese centroamericano hanno indicato che dovrebbe avere inizio durante il primo trimestre del 2021.

In un comunicato stampa, il Ministero ha affermato che l’autorizzazione è una conseguenza del lavoro della direzione del portafoglio per la regolamentazione dei prodotti di interesse sanitario (DRPIS).

Pfizer e BioNTech hanno presentato la domanda di autorizzazione per l’uso del vaccino in Costa Rica lo scorso 13 settembre, insieme a una lettera di autorizzazione certificata emessa dalla Food and Drug Administration (FDA), l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, dipendente dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti d’America.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.