Francia: Macron positivo al coronavirus

Pubblicato il 17 dicembre 2020 alle 18:31 in Europa Francia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente francese Emmanuel Macron è risultato positivo al coronavirus. Lo ha annunciato, giovedì 17 dicembre, il Palazzo dell’Eliseo. “Il presidente della Repubblica”, si legge nella nota, “è stato diagnosticato oggi positivo al Covid-19”. La diagnosi è stata stabilita in seguito ad un test effettuato subito dopo la comparsa dei primi sintomi. Nella dichiarazione non si citano altri dettagli ma si sottolinea che Macron resterà isolato per sette giorni, conformemente alle indicazioni sanitarie in vigore per tutti. “Continuerà a lavorare e a garantire le sue attività a distanza”, conclude la nota. La moglie, Brigitte Macron, è in auto-isolamento sebbene non abbia mostrato alcun sintomo.

Anche il primo ministro francese, Jean Castex, si è isolato dopo la notizia, avendo avuto contatti con il presidente. Castex, al momento, non mostra sintomi, ma salterà l’appuntamento di giovedì al Senato per delineare la strategia vaccinale del suo governo nella lotta al Covid. 

Macron, 42 anni, è l’ultimo leader mondiale ad essere risultato positivo al coronavirus. Anche il primo ministro britannico, Boris Johnson, e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, hanno combattuto contro il Covid. In Francia, dall’inizio della pandemia, circa 2,4 milioni di persone hanno avuto il coronavirus, mentre quasi 59.472 sono morte a causa dell’infezione. In confronto, in Italia, il Paese più colpito in Europa in termini di morti, le vittime sono state 66.537. Segue subito dopo il Regno Unito, con 65.618 morti.

Nel frattempo, la presidenza francese ha affermato che il viaggio di Macron in Libano, previsto per il 22 dicembre, è stato cancellato. La scorsa settimana, il leader francese ha partecipato ad un vertice dell’Unione Europea, il 10 e 11 dicembre. Mercoledì 16, Macron ha poi incontrato Antonio Costa, primo ministro portoghese, per un pranzo di lavoro. Recentemente ha anche visto l’omologo egiziano Abdel Fattah al-Sisi.

Secondo il quotidiano El Pais, il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez si autoisolerà fino al 24 dicembre dopo aver incontrato Macron il 14. Anche Charles Michel, presidente del Consiglio europeo, è in isolamento dopo la notizia della positività del leader francese. 

Natacha Butler, corrispondente di Al Jazeera da Parigi, ha affermato che l’infezione di Macron sta sollevando “un gran numero di problemi”. “Prima di tutto, per quanto riguarda le persone con cui il presidente è stato in contatto negli ultimi giorni, che ovviamente, come possiamo immaginare, essendo un leader mondiale, sono molte. Sappiamo, ad esempio, che ha incontrato il primo ministro portoghese e, proprio ieri, mercoledì, ha avuto un incontro con l’intero gabinetto francese”, ha detto Butler sottolineando che “tutto questo arriva proprio nel momento in cui la Francia sta iniziando a revocare alcune delle sue restrizioni”.

Intanto, da Bruxelles, la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato che nell’UE le vaccinazioni contro il Covid-19 cominceranno il prossimo 27 dicembre.”È il momento dell’Europa. Il 27, 28 e 29 dicembre inizierà la vaccinazione in tutta l’UE. Proteggiamo i nostri cittadini insieme”, ha scritto la von der Leyen su Twitter. Secondo quanto reso noto il 15 dicembre, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha in programma di emettere la decisione sul vaccino prodotto dalla BioNTech e Pfizer il 21 dicembre, otto giorni prima del previsto. L’UE è stata sottoposta di recente a crescenti pressioni dopo le approvazioni di emergenza del vaccino da parte di USA e Regno Unito, rispettivamente il 12 e il 2 dicembre.  

Le aziende Pfizer e BioNTech hanno dichiarato che la loro rete di produzione combinata possiede il potenziale per fornire, a livello globale, fino a 50 milioni di dosi di vaccino nel 2020 e fino a 1,3 miliardi di dosi entro la fine del 2021. Gli Stati Uniti hanno ordinato circa 100 milioni di dosi e l’Europa ne ha acquistate 200 milioni.

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.