Visita umanitaria della Regina di Spagna in Honduras

Pubblicato il 15 dicembre 2020 alle 6:16 in America centrale e Caraibi Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La regina Letizia, di Spagna, ha iniziato il 14 dicembre una visita umanitaria di due giorni in Honduras, dove consegnerà aiuti alle vittime delle inondazioni provocate dagli uragani Eta e Iota che si sono abbattuti sull’America centrale lo scorso novembre. Lo ha reso noto la Presidenza della Repubblica dell’Honduras sul proprio account Twitter.

“Sua Maestà la Regina Letizia arriverà questo lunedì a La Ceiba (nord). (…) Fornirà 120 tonnellate di aiuti umanitari che verranno distribuiti alla popolazione honduregna colpita dagli uragani”, ha dichiarato il governo di Tegucigalpa attraverso il social network.

Il carico umanitario include test diagnostici rapidi (PCR in tempo reale) per COVID-19 e articoli vitali destinati alle persone colpite dalle tempeste Eta e Iota, secondo quanto riportato dai media locali.

“Durante la visita verrà consegnato un volume significativo di aiuti umanitari, che costituisce il più grande sforzo degli ultimi 10 anni da parte della Cooperazione spagnola” non solo in Honduras ma in tutta la regione, ha annunciato la settimana scorsa l’Ambasciata del Paese iberico a Tegucigalpa.

Secondo il comunicato della legazione diplomatica, l’agenda della regina di Spagna sarà soggetta alle condizioni di mobilità all’interno del Paese, sebbene inizialmente preveda “un incontro con le autorità honduregne di altissimo livello, visite a una scuola e un rifugio nelle zone colpite della Valle del Sula”.

La spedizione di beni e materiale sanitario dell’Agenzia spagnola per la cooperazione allo sviluppo internazionale (Aecid) che è giunta in Honduras sul volo della regina è solo una parte delle 120 tonnellate di aiuti umanitari che saranno inviate in Honduras, poiché ci sarà un secondo aereo che lascerà Madrid e un altro che lo farà da Panama, riferiscono fonti del ministero degli Affari esteri del Paese iberico.

“A San Pedro Sula (principale centro industriale della nazione e punto di partenza delle carovane dei migranti dirette negli Stati Uniti), la regina incontrerà all’aeroporto il presidente dell’Honduras, Juan Orlando Hernández, e la first lady, Ana García, con cui pranzerà più tardi”, ha annunciato il quotidiano La Prensa, principale pubblicazione della città del nord dell’Honduras.

La Prensa ha aggiunto inoltre che il viaggio servirà per presentare un progetto di digitalizzazione educativa, che la Spagna vuole iniziare a realizzare in modo sperimentale in Honduras una volta superata l’attuale fase di emergenza climatica e sanitaria.

Gli uragani Eta e Iota hanno colpito l’America Centrale l’ultima settimana di novembre, dopo aver colpito i Caraibi ed hanno causato i danni maggiori in Honduras. Nel Paese mesoamericano sono morte oltre cento persone, mentre quasi 300.000 sono state costrette ad abbandonare le case e i campi. Sono stati registrati inoltre ingenti danni alle infrastrutture.

La regina Letizia ha visitato per la prima volta l’Honduras nel maggio 2015 nell’ambito di un tour che la ha portata in diversi paesi centroamericani. Anche allora al centro dell’agenda della consorte di Felipe VI vi era il tema della cooperazione.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.