Cipro: al via il maggior dispiegamento di navi militari dal Regno Unito

Pubblicato il 14 ottobre 2020 alle 14:08 in Cipro UK

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Regno Unito ha annunciato che invierà a Cipro, “a dimostrazione dell’ampiezza delle relazioni tra i due Paesi nel settore della Difesa”, il maggior numero di sempre di navi della Marina militare britannica. Tra queste, ci sarà la HMS Albion, l’ammiraglia della Royal Navy, che parteciperà, insieme alle forze armate cipriote, ad un programma di esercitazioni e addestramenti congiunti previsti per i mesi di ottobre e novembre. Lo ha reso noto, mercoledì 14 ottobre, l’Alta commissione britannica per la difesa, specificando, tramite una nota, che tra le attività delle forze navali del Regno Unito è prevista anche la partecipazione alla settima esercitazione multinazionale Nemesis, per la gestione delle crisi, guidata dal Centro di coordinamento cipriota nelle risposte congiunte. Si tratta del primo addestramento difensivo tra le forze di Nicosia e di Londra al largo dell’isola di Cipro. I due paesi effettueranno altresì una dimostrazione delle loro capacità nella baia di Limassol.

L’Alto Commissario britannico, Stephen Lillie, ha dichiarato: “È il più grande dispiegamento di navi della Royal Navy a Cipro e la prima volta che le forze di Londra e Nicosia si addestrano insieme sul suolo cipriota”. “La portata del dispiegamento e del programma di attività a Cipro testimonia la forza delle nostre relazioni bilaterali nel settore della difesa e del nostro impegno a fare di più insieme”, ha aggiunto.

Il generale Rob Thomson, comandante delle forze armate britanniche a Cipro, ha dichiarato di essere “lieto” che i due Paesi possano lavorare insieme per sostenere questa eccezionale opportunità di addestramento, “grazie alla quale i nostri amici e partner della Guardia nazionale cipriota si addestreranno a fianco delle Forze del Regno Unito”.

La HMS Albion fa parte del Littoral Response Group experimentation (LRGx), un dispiegamento del Joint Service nel Mediterraneo che “sosterrà le operazioni esistenti, nonché addestrerà e svilupperà le forze britanniche insieme agli alleati”. Lo spiegamento coinvolge oltre 1200 membri del personale schierati nelle navi della Royal Navy e della Royal Marines. Lo scopo dell’LRGx è quello di consentire ai comandi di sperimentare, testare e sviluppare nuove tattiche e costruire esperienza lavorando a fianco degli alleati del Regno Unito e dei partner regionali.

L’operazione Nemesis, alla quale parteciperanno Cipro, Grecia, Egitto, Francia, Regno Unito, Stati Uniti, Israele e Italia, si terrà tra mercoledì 14 e giovedì 15 ottobre con lo scopo di testare le operazioni antiterrorismo, di ricerca e salvataggio, nonché i livelli di inquinamento dell’ambiente marino all’interno della zona economica esclusiva (ZEE) di Cipro. Prima dell’inizio dell’esercitazione, il ministro della Difesa cipriota, Charalambos Petrides, ha affermato che la collaborazione di tutte le agenzie coinvolte nel più ampio campo della sicurezza marittima non è un obiettivo una tantum. “È piuttosto un processo da perseguire continuamente e, in questo quadro, sta l’importanza dell’esercitazione”, ha sottolineato il ministro.

Il Regno Unito parteciperà a Nemesis con la HMS Albion, ma anche con la Rfa Lyme Bay e con due elicotteri Wildcat. Questa operazione e le altre che si svolgeranno tra ottobre e novembre, ha precisato Londra, metteranno in mostra alcune delle ultime innovazioni della Royal Navy e presenteranno le capacità di aviazione e di imbarco della Marina di Cipro. “Il Regno Unito svolge un ruolo attivo per il raggiungimento della sicurezza e della stabilità nel Mediterraneo orientale e il dispiegamento dell’LRGx, insieme alla partecipazione delle forze britanniche alle esercitazioni con i loro colleghi di Cipro e di altri Paesi che la pensano allo stesso modo, dimostrano l’impegno del governo di Londra a tal fine”, ha dichiarato l’Alto Commissario britannico Lillie.

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.