USA e Polonia discutono di un nuovo accordo sulla difesa

Pubblicato il 15 agosto 2020 alle 17:14 in Polonia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha incontrato a Varsavia il primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, sabato 15 agosto, discutendo con lui della firma di un nuovo accordo di difesa e delle strategie di sostegno al popolo bielorusso. Secondo quanto dichiarato da un portavoce del Dipartimento di Stato, Pompeo e Morawiecki hanno altresì parlato degli sviluppi della pandemia di coronavirus, della protezione delle reti 5G e del miglioramento dell’energia e delle infrastrutture regionali attraverso la Three Seas Initiative. Questultima è uniniziativa, stabilita nel 2015, che si presenta come un forum per il dialogo politico ed economico volto a ad unire 12 Paesi dellEuropa centrale ed orientale, dal Mar Baltico, al Mar Adriatico, fino al Mar Nero, focalizzandosi sui temi dellenergia e delle infrastrutture. Il Segretario e il primo ministro polacco hanno infine discusso di un nuovo progetto di accordo bilaterale per cooperare allo sviluppo del programma nucleare civile della Polonia.

Nella giornata della visita di Pompeo, si è celebrato in Polonia il centenario della Battaglia di Varsavia. Il Segretario USA e il premier Morawiecki hanno colto loccasione dellincontro per ribadire linteresse di entrambi i Paesi a rafforzare le relazioni bilaterali in aree di forte interesse reciproco, come la Difesa. L’Accordo di cooperazione per la difesa rafforzata, concordato tra Washington e Varsavia il mese scorso, vedrà il numero delle truppe statunitensi in Polonia salire ad almeno 5.500. Lintesa costerà al Paese dellEuropa centrale circa 135 milioni di dollari in più all’anno, dedicati alla spesa militare. L’accordo prevede anche lo sviluppo di competenze per le forze polacche nelle aree di ricognizione e comando, con la possibilità che un maggior quantitativo di forze statunitensi arrivi in Polonia in caso di crescita delle minacce alla sicurezza. Il ministro della Difesa polacco, Mariusz Blaszczak, ha dichiarato, secondo quanto riferito dallagenzia di stampa statale PAP, che il Paese, se necessario, potrebbe essere in grado di aumentare rapidamente il numero di truppe statunitensi fino a 20.000 unità.

La visita di Pompeo a Varsavia fa parte del tour europeo di 5 giorni del Segretario di Stato americano, il quale, nei giorni scorsi, ha avuto modo di fermarsi anche in Repubblica Ceca, Austria e Slovenia. Il viaggio regionale del funzionario USA è iniziato l11 agosto ed è stato incentrato sui temi della sicurezza informatica ed energetica. Pompeo ha altresì discusso con le controparti della situazione in Bielorussia, dove, in seguito alle contestazioni contro gli ultimi risultati delle elezioni presidenziali, gravi scontri si sono verificati a Minsk tra manifestanti e forze di sicurezza. Il governo ha deciso di adottare una linea dura contro le proteste e ha tentato di reprimere il dissenso con migliaia di arresti. Nel corso delle proteste hanno anche perso la vita 2 persone. Il 14 agosto, dopo un incontro di emergenza tra i ministri degli Esteri dei Paesi membri dell’UE, la ministra della Svezia, Ann Linde, ha comunicato che Bruxelles avvierà un processo di sanzioni contro coloro che saranno ritenuti responsabili delle violenze, degli arresti e delle frodi connesse alle elezioni presidenziali bielorusse. L’Unione sta dunque preparando una lista nera di persone ritenute responsabili e le sanzioni consisteranno in divieti di visto e congelamento dei beni posseduti all’interno del blocco europeo. Si ritiene che le nuove misure saranno pronte entro un mese.
Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.