Guatemala: al via processo di riapertura

Pubblicato il 28 luglio 2020 alle 6:29 in America Latina America centrale e Caraibi

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il governo del Guatemala ha avviato un processo di riapertura economica il 27 luglio scorso, dopo quattro mesi di quarantena e isolamento sociale a causa della pandemia di COVID-19, variati nel tempo a seconda dei livelli di contagio nelle diverse province del Paese.

“L’apertura comporta il rischio che i casi possano riprendere ad aumentare, ma quando le persone indossano una mascherina e rispettano le misure di igiene e distanziamento sociale possiamo convivere con la malattia fino all’arrivo di un vaccino” – ha affermato il dottor Edwin Asturias, commissario presidenziale per affrontare la pandemia.

Il Guatemala, con poco più di 16 milioni di abitanti, ha superato i 45.000 casi confermati di COVID-19, di cui 1.734 morti e quasi 32.000 guariti, secondo il pannello digitale abilitato dal governo del presidente Alejandro Giammattei per monitorare la situazione epidemiologica.

Secondo il commissario, l’apertura delle attività economiche sarà regolata da un sistema di allarme noto come semaforo COVID-19 , poiché i colori rosso, giallo e verde indicano i rischi di contagio, dal più alto al più basso.

“Questo sistema consentirà di monitorare il modo in cui l’epidemia sta progredendo in ogni comune e definirà ogni quindici giorni qual è la situazione in ogni comunità”, ha spiegato Asturias, intervenendo a margine di un messaggio del presidente Giammattei alla nazione.

Il dottor Asturias ha specificato che il trasporto pubblico funzionerà di nuovo, ma con restrizioni, al 50% della sua capacità e seguendo rigorosi protocolli di biosicurezza.

Giammattei, nel suo intervento, ha cercato di rassicurare la popolazione sulla riapertura in sicurezza. Il presidente ha affermato che il Guatemala “non si ferma e nulla lo fermerà”, ma ha avvisato che tutto dipende dalla responsabilità della cittadinanza e ha avvertito della necessità di adottare nuove abitudini per limitare al massimo la diffusione del virus.

Alejandro Giammattei ha annunciato inoltre le misure di prevenzione per i prossimi giorni. Le nuove disposizioni entreranno in vigore questo lunedì 27 luglio e si concluderanno il 10 agosto. 

Il presidente ha indicato che in questi giorni non ci saranno restrizioni alla circolazione. Inoltre, ha detto che il coprifuoco sarà dal lunedì alla domenica dalle 21:00 alle 4:00 del giorno successivo, sabato e domenica non ci saranno chiusure straordinarie come accaduto finora. Ha anche affermato che, a partire da lunedì 3 agosto, gli uffici pubblici avranno orari di lavoro differenziati. Secondo il presidente, le ore saranno dalle sette del mattino alle tre del pomeriggio. Inoltre, ha suggerito per l’iniziativa privata di lavorare dalle nove del mattino alle cinque del pomeriggio.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.