USA chiedono all’India di ridurre la dipendenza dalla Cina

Pubblicato il 23 luglio 2020 alle 19:28 in India USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il segretario di Stato USA, Mike Pompeo, ha esortato l’India a ridurre la propria dipendenza dalla Cina, mentre i legami di Washington con Pechino si stanno deteriorando drammaticamente.

L’India ha avuto la possibilità di “ridurre la sua dipendenza da aziende cinesi in settori come le telecomunicazioni, le forniture mediche e altri”, ha dichiarato Pompeo il 22 luglio, durante un evento online, noto come U.S.-India Business Council’s India Ideas Summit. “L’India è in questa posizione perché ha guadagnato la fiducia di molte nazioni in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti”, ha aggiunto Pompeo.

In questo contesto, è importante sottolineare che anche il rapporto tra India e Cina è stato messo a dura prova a seguito delle crescenti tensioni tra le truppe dei due Paesi lungo un confine conteso, situato proprio in Himalaya. Il 15 giugno, nella valle del Galwan sono morti 20 soldati indiani a causa di una serie di scontri tra le due parti. Tale situazione ha spinto l’India ha chiedere una maggiore cooperazione in materia di  sicurezza agli Stati Uniti e i suoi alleati, incluso il Giappone.

Il 22 luglio, Pompeo ha accusato i cinesi di aver avviato il conflitto in Himalaya. “I recenti scontri avviati dall’Esercito di Liberazione del Popolo cinese sono solo gli ultimi esempi del comportamento inaccettabile del Partito Comunista Cinese”, ha dichiarato Pompeo. Nonostante le tensioni con Pechino, l’India è il principale fornitore mondiale di farmaci generici e la sua dipendenza dalle materie prime cinesi per produrre medicinali è quasi del 70%. A tale riguardo, l’ambasciatore dell’India negli Stati Uniti, Taranjit Singh Sandhu, ha dichiarato che Nuova Delhi è aperta alle aziende statunitensi che vogliano avviare impianti di produzione nel Paese asiatico.

Inoltre, i recenti sviluppi hanno avuto un impatto anche nel settore della Difesa. L’India sta modernizzando le sue attrezzature belliche per colmare il divario con la Cina. Per farlo, ha stipulato una serie di accordi con gli Stati Uniti, a discapito del suo fornitore tradizionale, la Russia. “Gli Stati Uniti non sono mai stati più favorevoli alla sicurezza dell’India, un partner importante e un pilastro chiave della politica estera del presidente Trump “, ha riferito Pompeo, il 22 luglio. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Maria Grazia Rutigliano

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.