Messico: cartello di Jalisco invia messaggio di sfida al governo

Pubblicato il 21 luglio 2020 alle 6:10 in America Latina Messico

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I membri del cartello di Jalisco Nueva Generación hanno inviato un messaggio di sfida al governo messicano attraverso un video in cui appare una carovana di uomini armati.

Nelle immagini pubblicate dal gruppo criminale compaiono circa 80 uomini in uniforme con veicoli blindati con le iniziali del cartello. Tutti sembrano armati e affermano di appartenere a un potente cartello del traffico di droga.

Il governo messicano ha ora aperto un’indagine sul video che è ormai diventato virale sui social network.

“Il video di propaganda attribuito a una banda criminale è in fase di analisi per confermare la sua eventuale autenticità”, ha scritto Alfonso Durazo, segretario per la sicurezza e la protezione dei cittadini del governo del Messico, su Twitter, aggiungendo che “non esiste nessun gruppo criminale in grado di sfidare con successo le forze di sicurezza federali, e ancor meno con montaggi del genere”.

Il video, registrato nella Sierra de Jalisco, dura poco più di due minuti e mostra dozzine di paramilitari incappucciati e armati che gridano: “Siamo gente del Senor Mencho, viva il Senor Mencho”.

Mencho è il soprannome di Nemesio Oseguera, leader del  Cártel de Jalisco Nueva Generación (CJNG) considerato uno dei gruppi criminali più pericolosi dalla Drug Enforcement Administration (DEA) degli Stati Uniti. 

Il Cártel de Jalisco Nueva Generación, o Matazetas, è un’organizzazione criminale messicana nata nel 2009. Lottano contro i Los Zetas per il controllo delle città di Guadalajara, Jalisco, e Veracruz. Il gruppo opera anche negli stati di Nayarit, Michoacán, Colima, e Guanajuato.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.