“L’era del dominio dell’S-500″: Russia crea nuovo complesso antiaereo che supera tutti gli avversari

Pubblicato il 18 luglio 2020 alle 6:11 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

“L’era del dominio del sistema missilistico antiaereo russo S-500 Prometey si sta avvicinando. La Russia è stata in grado di sorprendere tutti creando un nuovo complesso antiaereo che ha superato tutti i sistemi difensivi esistenti al mondo”, scrive il quotidiano egiziano Sasapost.

Secondo la pubblicazione, in precedenza i migliori sistemi antiaerei al mondo erano 3: il sistema di difesa aerea russo S-400 e i sistemi American Patriot e THAAD. Tuttavia, con il nuovo complesso S-500 Prometey, la Russia è stata in grado di superare di gran lunga gli Stati Uniti e gli altri produttori di sistemi antiaerei.

C’è ancora un’atmosfera di segretezza attorno al nuovo complesso, scrive il giornale, ma alcuni dati rivelati dagli esperti sembrano indicare con sicurezza che il nuovo complesso può colpire non solo missili e velivoli di medio raggio, ma anche missili nello spazio vicino. L’S-500 può abbattere qualsiasi aereo o razzo, anche se la sua velocità supera la velocità del suono. Il complesso è in grado di rilevare e abbattere contemporaneamente fino a 10 missili balistici e può anche colpire bersagli a un’altitudine di 200 chilometri.

Un altro punto di forza dell’armamento, secondo gli autori dell’articolo, è la sua flessibilità e mobilità: l’S-500 può essere reso operativo in pochi minuti.

“Un altro vantaggio del nuovo sistema russo è che può essere trasportato da navi da guerra, il che significa maggiore libertà di movimento e una maggiore gittata e la capacità di distruggere i più potenti cacciatorpediniere americani. Queste colossali capacità possono essere testate in soli quattro secondi. In altre parole, il sistema è in grado di rilevare una minaccia, decidere come reagire, lanciare i suoi missili sugli obiettivi e distruggerli in soli quattro secondi”, scrive Sasapost.

Allo stesso tempo, il predecessore dell’S-500 Prometey, l’S-400 Triumph, poteva essere pronto a sparare in circa 10 secondi.

A differenza di tutti gli altri sistemi di difesa aerea, l’S-500 può contare su informazioni radar che possono essere trasmesse da terze parti in qualsiasi regione del mondo. Il sistema sarebbe dunque in grado di riconoscere la minaccia anche se essa si trova al di fuori della portata dei suoi dispositivi radar. Questa caratteristica fa credere che l’S-500 possa abbattere facilmente anche il caccia invisibile F-35, orgoglio dell’industria militare americana.

In conclusione, secondo il giornale, la Russia ha creato un complesso con caratteristiche uniche che lo trasformano in una minaccia globale. “Il nuovo sistema antiaereo dominerà il mondo e altri paesi potranno solo osservarlo”.

L’articolo indica che il complesso è stato testato con successo in Siria. Lo spiegamento di un complesso a Kaliningrad consentirebbe alla Russia di controllare molti paesi, compresi gli stati baltici. E lo spiegamento in Crimea metterebbe in pericolo eventuali forze armate nemiche in tutto il Mar Nero.

“Oltre al terrore che infonde negli altri Paesi, il nuovo sistema porterà alla Russia molti soldi”, osserva il giornale.

L’articolo indica che il sistema di difesa aerea russo avrà un costo di circa 500 milioni di dollari, mentre i Patriot americani costano il doppio e il prezzo dei THAAD, sempre di fabbricazione statunitense, può addirittura raggiungere i 3 miliardi di dollari.

L’S-500 Prometey appartiene a una nuova generazione di sistemi missilistici antiaerei terra-aria. Si tratta di un complesso universale di intercettazione a lungo raggio e alta quota con un potenziale di difesa missilistica di gran lunga superiore al suo predecessore. Il complesso è in grado di distruggere non solo obiettivi balistici, ma anche aerodinamici, come aerei ed elicotteri, e missili da crociera.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.