L’Iran ringrazia la Russia per l’aiuto nella lotta contro il coronavirus

Pubblicato il 8 luglio 2020 alle 6:10 in Iran Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Teheran esprime la sua gratitudine a Mosca per gli aiuti nella lotta contro il coronavirus, ha dichiarato l’ambasciatore iraniano in Russia Kazem Jalali.

“Il popolo e le autorità russe hanno dimostrato di essere solidali con il popolo e il governo dell’Iran. Siamo grati per l’assistenza fornita nella lotta contro il coronavirus. Ringraziamo anche il presidente Vladimir Putin per aver sollevato la questione della creazione di un corridoio verde, attraverso cui sarà possibile fornirci aiuti alimentari. Ancora una volta hanno dimostrato grande umanità che si oppone all’arroganza. Grazie mille”, ha dichiarato Jalali in un’intervista con il canale Rossiya 24.

Il numero totale di persone contagiate in Iran dal 19 febbraio, quando le autorità hanno segnalato il primo caso di Covid-19, ha raggiunto quota 243.051. Il bilancio delle vittime è attualmente di 11.731, mentre sono 204.083 i guariti.

In precedenza, la Russia ha fornito assistenza sanitaria e umanitaria anche all’Italia. I medici e gli esperti militari russi delle truppe di protezione nucleare, biologica e chimica hanno operato a stretto contatto con gli operatori sanitari italiani rispettando le disposizioni delle autorità locali nella provincia di Bergamo, la zona della Lombardia e dell’Italia maggiormente colpita dalla pandemia di coronavirus.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.