La Francia intende acquistare aerei militari americani per 2 miliardi di dollari

Pubblicato il 8 luglio 2020 alle 11:35 in Francia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Dipartimento di Stato americano ha approvato la potenziale fornitura di aerei militari AWACS E-2D “Advanced Hawkeye” con le relative attrezzature alla Francia, nell’ambito del programma “Foreign military sales”. 

È quanto riportato dal sito Bulgarian Military, l’8 luglio, il quale ha altresì specificato che il costo totale della vendita potrebbe ammontare a 2 miliardi di dollari.

La United States Department of Defense Security Collaboration Agency (DSCA) ha notificato il Congresso statunitense di tale trattativa il 6 luglio, dopo che il governo francese si è rivolto a Washington con una richiesta di acquisizione di 3 velivoli Advanced Aircraft Hawkay Drloiu E-2D, 10 motori T56-A-427A, 6 installati e 4 di ricambio, 3 radar APY-9, e 4 sistemi di radiointelligence AN/ALQ-217, 3 montati e 1 di scorta.

L’acquisto comprende inoltre 3 sistemi integrati di navigazione e visualizzazione AN / AYK-27, 5 sistemi multifunzionali di distribuzione delle informazioni Link-16 MIDS-JTRS (Sistema di distribuzione delle informazioni multifunzionale / Joint Tactical Radio System), di cui 3 installati e 2 di ricambio, 10 set di sistemi di navigazione inerziali / GPS integrati, 6 montati e 4 di riserva, 4 sistemi di identificazione di stato “amici o nemici” AN / APX-122 (A) e AN / APX-123 (A), 3 installati e 1 di scorta, e un singolo Joint Mission Planning System (JMPS). 

In aggiunta, la Francia ha richiesto anche attrezzature di volo e di supporto a terra, attrezzature ausiliarie e di addestramento, parti di ricambio e assiemi, documentazione tecnica, consegna, formazione del personale, supporto tecnico, ingegneristico e logistico da parte del governo e del contraente degli Stati Uniti, nonché altri programmi di supporto e supporto materiale correlati. 

“L’attuazione di questo programma è nell’interesse della politica estera e della sicurezza nazionale degli Stati Uniti e migliorerà la sicurezza dell’alleato della NATO, che è una forza importante per garantire la stabilità politica e il progresso economico in Europa”, ha affermato Parigi. 

Di fatto, tale vendita amplierà la capacità della Francia di contrastare le minacce attuali e future, sostituendo l’obsoleto Hawkai E-2C. Inoltre, l’E-2D garantirà la compatibilità della marina francese con quella statunitense.

La compagnia Northrop Grumman Systems Aerospace Systems, una divisione di Aerospace Systems, è stata selezionata come appaltatore principale per il progetto. Nel caso fosse necessario completare il programma di compensazione che accompagna i contratti, tali condizioni saranno determinate direttamente durante ulteriori trattative tra l’acquirente e l’appaltatore.

Stando a quanto riferito dall’agenzia stampa francese Tsamto, al momento la Marina di Parigi ha tre Hawkai E-2 in servizio, e l’acquisto degli ultimi aeromobili AWACS è stato preso in considerazione da diverso tempo. Lo scorso 19 maggio, la Francia ha annunciato di voler costruire una nuova portaerei entro il 2038, al posto del Charles de Gaulle attualmente in uso. “Abbiamo bisogno della superiorità che ci ha reso famosi in tutto il mondo, perché è qui, a Saint-Nazaire, che verrà costruita una nuova generazione di portaerei che sostituirà Charles de Gaulle nel 2038”, ha pubblicato su Twitter il ministro della Difesa, Florence Parly. “Charles de Gaulle” è l’ammiraglia della marina francese, e l’unica portaerei del Paese. La nave è stata messa in servizio nel 1994.

La Francia è il terzo partner commerciale degli Stati Uniti in Europa, dopo la Germania e il Regno Unito, e gli scambi e gli investimenti tra i due Paesi ammontano in media a oltre 1 miliardo di dollari. Le esportazioni di Washington verso Parigi comprendono prodotti chimici industriali, aeromobili e motori, componenti elettronici, telecomunicazioni, software informatici, computer e periferiche, strumentazione analitica e scientifica, strumenti e forniture mediche e apparecchiature di radiodiffusione. Gli Stati Uniti costituiscono inoltre la prima destinazione per i finanziamenti francesi all’estero, e sono il più grande investitore straniero nel Paese europeo. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Mariela Langone

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.