Il ministro della Salute boliviano è il terzo membro del governo infetto da COVID-19

Pubblicato il 7 luglio 2020 alle 6:10 in America Latina Bolivia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il ministro della Salute della Bolivia, Eidy Roca, è risultata positiva al COVID-19, diventando di fatto il terzo funzionario del governo a contrarre il SARS-CoV-2.

“Il Ministero della Salute comunica che, dopo aver effettuato i test corrispondenti, il ministro Eidy Roca de Sangüeza è risultata positiva al test del COVID-19. Il governo si attiene rigorosamente al protocollo di sicurezza sanitaria che include l’isolamento”, si legge nel comunicato.

La nota ministeriale indica che lo stato di salute di Roca “è stabile ed è in costante valutazione”.

La presidente di transizione della Bolivia, Jeanine Áñez, ha espresso il suo sostegno al ministro della salute.

“Il mio sostegno va al ministro della Salute […]. La lotta contro il virus continua incessantemente e auguro al ministro una pronta guarigione per ricongiungersi a questa battaglia per la salute dei boliviani”, ha scritto Áñez sul suo profilo Twitter.

Questa settimana è stato riferito che anche il ministro della Presidenza boliviana, Yerko Núñez, e il ministro delle Miniere e dell’Energia, Jorge Fernando Oropeza, sono risultati positivi al virus.

Secondo gli ultimi dati, in Bolivia sono stati confermati 38.071 casi di coronavirus, inclusi 25.421 attivi. Un totale di 1.378 persone sono morte a causa del virus, mentre altre 11.272 si sono riprese dalla malattia.

Nel frattempo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme, riferendo che il subcontinente americano, così come l’Africa, si stanno rapidamente trasformando nei focolai di maggiore entità a livello mondiale. “Stiamo assistendo di fatto ad uno spostamento dell’epicentro della pandemia, dal vecchio continente alle Americhe. Dopo l’aumento esponenziale dei casi in Brasile, nelle ultime settimane si è registrato un aumento progressivo di casi anche negli altri paesi della regione, tra cui Cile e Perù”, ha dichiarato il responsabile delle emergenze sanitarie dell’OMS Miike Ryan.

A livello globale, il numero delle persone contagiate dal virus ha raggiunto gli 11.5 milioni, mentre sono oltre 500 mila le vittime accertate.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.