Russia: servizi di sicurezza sventano attacco terroristico a Vladikavkaz

Pubblicato il 1 luglio 2020 alle 6:20 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’FSB, il servizio di sicurezza della Federazione Russa, ha impedito un attacco terroristico a Vladikavkaz. Si tratterebbe di un sostenitore dello Stato Islamico che stava preparando un attentato dinamitardo. Dopo l’attacco l’uomo aveva programmato di partire per il Medio Oriente per combattere a fianco dei terroristi, riferiscono i media russi.

“Un cittadino russo nato nel 1990 è stato arrestato con l’accusa di terrorismo. L’uomo si stava preparando a piazzare un ordigno esplosivo di fabbricazione artigianale in uno degli edifici amministrativi locali”, si legge nel comunicato delle forze dell’ordine.

Nell’abitazione dell’uomo sono stati rinvenuti componenti di un dispositivo esplosivo artigianale che corrisponderebbe alle caratteristiche di quelle utilizzate da altri militanti dell’ISIS in altri attacchi.

È stato aperto un procedimento penale con l’accusa di partecipazione alle attività di un’organizzazione terroristica e tentativo di attentato terroristico.

Secondo quanto riferito dal direttore dell’FSB Aleksandr Bortnikov a metà giugno, negli ultimi dieci anni nella Federazione sono stati sventati circa 160 attacchi terroristici.

Il Federal’naja služba bezopasnosti Rossijskoj Federacii (in italiano: Servizi federali per la sicurezza della Federazione russa), noto con la sigla di FSB, è un organo federale della Federazione Russa, un servizio speciale che, nei limiti della sua autorità, svolge compiti per garantire la sicurezza della nazione.

L’FSB non nacque subito dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica, ma venne preceduto dal FSK (Servizio Controspionaggio Federale) attivo dal 1991 al 1995. Il 3 aprile 1995 Boris Eltsin firmò il documento che dava il via alla riorganizzazione e alla espansione del FSK, che divenne poi il FSB attuale.

La sua sede si trova a Mosca e il suo stemma conserva la spada e lo scudo già presenti in quello dei servizi predecessori, tra cui il KGB.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.