Gli USA vogliono acquistare S-400 russi dalla Turchia

Pubblicato il 1 luglio 2020 alle 6:11 in Russia USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’acquisto dei sistemi di difesa aerea S-400 russi da parte di Ankara ha spinto l’amministrazione Trump a espellere la Turchia dal programma Joint Strike Fighter F-35 e ha minacciato sanzioni contro il paese per l’acquisto degli armamenti.

Nel frattempo, negli Stati Uniti, il Senato discute una proposta di legge che consentirebbe all’amministrazione Trump di acquistare il sistema di difesa russo S-400 direttamente dalla Turchia.

La proposta è stata presentata dal senatore repubblicano John Thune e prevede un emendamento al National Defense Authorization Act che consente a Washington di acquistare armi tramite il budget per gli appalti dell’esercito americano.

“Penso che gli Stati Uniti che acquistano gli S-400 dalla Turchia sia un modo intelligente per far uscire Erdogan dal pantano in cui è finito. […] se ciò consentisse ai turchi di tornare a prendere parte al programma F-35, tanto meglio”, ha affermato Jim Townsend, ex funzionario del Pentagono per la politica europea e della NATO.

L’acquisto degli S-400 ha provocato non poche tensioni negli ultimi mesi tra gli USA e la Turchia.

Risale a dicembre 2017 l’accordo firmato da Mosca e Ankara, per un valore di 2,5 miliardi di dollari, per la consegna dei sistemi antiaereo. Le consegne sono iniziate il 12 luglio.

In precedenza Washington aveva escluso la Turchia dal programma di produzione dei caccia F-35 e aveva minacciato ulteriori sanzioni per l’acquisto dei sistemi missilistici antiaerei russi.

Gli Stati Uniti, così come gli altri Paesi della NATO, temono che se Ankara avrà a disposizione sia gli S-400 che i caccia americani di quinta generazione F-35, i radar delle unità di contraerea russe impareranno a calcolare e tracciare gli aerei statunitensi. Per questa ragione Washington aveva minacciato di cancellare il processo di vendita dei caccia americani dando un ultimatum ad Ankara: “o gli S-400 o gli F-35”.

 

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.