Un nuovo vertice tra UE e Cina

Pubblicato il 23 giugno 2020 alle 13:14 in Cina Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I presidenti del Consiglio, Charles Michel, e della Commissione europea, Ursula Von Der Leyen, hanno avuto un vertice in videoconferenza con il premier della Cina, Li Keqiang, e il capo di Stato, Xi Jinping. Al termine dell’incontro, i leader europei hanno tenuto una conferenza stampa per riepilogare i principali argomenti discussi con i vertici cinesi. Nessun funzionario cinese ha preso parte alle dichiarazioni ai giornalisti. 

Nello specifico, secondo quanto rivelato, lunedì 22 giugno, dal quotidiano tedesco Deutsche Welle, l’incontro con la Cina è giunto in un momento delicato delle relazioni tra Bruxelles e Pechino, caratterizzato da crescenti tensioni e sfiducia. Tale clima, ha reso noto il quotidiano, si è avvertito anche nel corso dell’incontro, dato che Bruxelles ha esercitato pressioni su Pechino in materia di commercio e investimenti e ha annunciato conseguenze negative in caso di approvazione della legge sulla sicurezza nazionale, la quale riguarda Hong Kong. In aggiunta, Michel e Von Der Leyen hanno accusato Pechino di aver condotto una campagna di disinformazione sul coronavirus. 

In ambito economico, la presidente della Commissione europea ha riconosciuto dell’esistenza di un rapporto sbilanciato, sia in materia di commercio sia di investimenti, tra la Cina e l’Europa e, a tale riguardo, Michel ha aggiunto di aver espresso con chiarezza ai leader cinesi la necessità di risolvere tali problemi. In particolare, in riferimento agli investimenti, Von Der Leyen ha dichiarato di ritenere che la Cina debba essere più ambiziosa per riuscire a siglare un accordo bilaterale sugli investimenti, il cui negoziato prosegue dal 2014. Da parte sua, rivela il Deutsche Wellel’UE intende ottenere da Pechino maggiore apertura agli investitori esteri, oltre a termini giusti per le aziende europee e garanzie in materia di trasparenza. I negoziati, tuttavia, sono in una fase di stallo da quando Bruxelles ha accusato la Cina di non aver rispettato gli impegni presi in precedenza. In tale contesto, Michel ha dichiarato di ritenere ancora raggiungibile un accordo, ma a tal fine sarà necessario che il negoziato riprenda con incontri più frequenti nei prossimi mesi.  

Per quanto riguarda la situazione ad Hong Kong, il presidente del Consiglio europeo ha dichiarato di aver espresso la preoccupazione di Bruxelles sulla legge sulla sicurezza nazionale proposta da Pechino. In aggiunta, Michel ha annunciato di aver chiesto alla controparte cinese di rispettare le promesse fatte ai cittadini di Hong Kong e alla comunità internazionale sul livello di autonomia dell’isola e sulle sue libertà. In risposta, secondo quanto rivelato in separata sede al termine del vertice dal responsabile del Dipartimento Affari Europei del Ministero degli Esteri della Cina, Wang Lutong, Pechino ha ribadito di ritenere la situazione ad Hong Kong una questione interna e di non accettare alcuna forma di interferenza internazionale sulla questione.  

Sul coronavirus, Von der Leyen e Michel hanno dichiarato di aver informato la Cina di essere a conoscenza dell’origine degli attacchi cibernetici subiti dai sistemi informatici e dagli ospedali dell’Europa. 

Poche ore prima della conferenza stampa tenuta dai vertici europei, il premier cinese aveva rilasciato dichiarazioni ufficiali all’emittente televisiva di Stato cinese, la TV China Central Television. In particolare, Li Keqiang aveva confermato la disponibilità del proprio Paese a collaborare con gli Stati dell’UE sulla ricerca di un vaccino e di cure per il coronavirus e aveva dichiarato di ritenere più importante la cooperazione con Bruxelles della competizione con il blocco comunitario. In aggiunta, il premier di Pechino aveva sottolineato di sperare che gli Stati membri dell’Unione europea sollevino alcune restrizioni sulle importazioni dalla Cina. 

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale 

Jasmine Ceremigna 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.