Gli sforzi del Paraguay per salvare l’anno scolastico

Pubblicato il 23 giugno 2020 alle 10:30 in America Latina Paraguay

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le autorità paraguaiane hanno segnalato che non lesineranno alcuno sforzo per salvare l’anno scolastico. Il Paese, tra i meno digitalizzati del continente americano, ha varato una serie di programmi per portare a termine l’istruzione di bambini e giovani nonostante la pandemia. Il governo di Asunción ha sottolineato la portata del programma educativo “Tu escuela en casa” (La tua scuola a casa) che coinvolge il 90% degli educatori del paese ogni settimana, circa 60.000 tra maestri e professori, e raggiunge un milione di famiglie al giorno in piena pandemia di COVID-19.

“È uno strumento molto potente per la diffusione accademica e vogliamo anche dare un’utilità pratica. Avendo come destinazione un milione di case ogni giorno, diventa un meccanismo molto importante per raggiungere le famiglie con informazioni utili in questi tempi di pandemia, e per questo si coordinerà con i Ministeri dell’infanzia e dell’adolescenza e della Sanità pubblica” – ha dichiarato il viceministro della pubblica istruzione Robert Cano all’Agenzia di informazione paraguaiana (AI).

Allo stesso modo, tra l’87 e il 90% degli studenti utilizza la modalità virtuale per seguire le proprie lezione. “Quel numero varia e tende a crescere; concordiamo sul fatto che passare dal faccia a faccia al virtuale richiede tempo per adattarsi e adottare, e per sempre le classi sono sviluppate con questo meccanismo” – ha analizzato il viceministro, che si è detto soddisfatto per i numeri raggiunti, e non ha nascosto le difficoltà, anche economiche, per raggiungere gli studenti delle aree rurali e periferiche. Per ovviare al problema, il programma Tu escuela en casa utilizza una piattaforma che funziona attraverso la rete telefonica. Per fare lezione “basta il telefono cellulare” – spiegano le autorità di Asunción. Il programma è poi stato rafforzato grazie alla cooperazione con le reti televisive Paraguay TV e ABC TV, che a partire dallo scorso 13 aprile emettono contenuti pedagogici suddivisi per fasce d’età. “Dal 13 aprile, sia Paraguay Tv che ABC Tv trasmettono simultaneamente contenuti pedagogici in cui gli insegnanti sviluppano corsi per diversi livelli educativi” – spiega il sito del ministero dell’istruzione.

In dialogo con Paraguay Tv, il viceministro ha indicato che la più grande sfida è l’interazione dell’insegnante con gli studenti, la valorizzazione lo sforzo congiunto di educatori, studenti e genitori in modo che l’interazione avvenga su diversi piani.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.