Il Ghana condanna l’attacco contro la missione diplomatica nigeriana

Pubblicato il 22 giugno 2020 alle 15:58 in Ghana Nigeria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ghana si è detto “rammaricato” del recente attacco contro un edificio residenziale appartenente alla missione diplomatica della Nigeria nella capitale, Accra. Nella notte di venerdì 19 giugno, alcuni uomini armati hanno fatto irruzione in una struttura del compound nigeriano, demolendo alcuni appartamenti in costruzione recentemente acquisiti dall’Alta Commissione della Nigeria. Le autorità di Abuja hanno condannato lincidente, domenica 21 giugno, definendolo un grave attacco criminale contro una sua rappresentanza.

Da parte sua, il Ministero degli Esteri del Ghana ha cercato di rassicurare la comunità diplomatica, e in particolare l’Alta Commissione nigeriana, affermando che sono in corso le dovute indagini per individuare gli autori dellattacco e le ragioni di una simile aggressione. “Il Ghana rimane un Paese rispettoso della legge, che sostiene il principio dello stato di diritto”, ha sottolineato il Ministero. Nel frattempo, la sicurezza nei pressi della missione diplomatica è stata ulteriormente rafforzata. Il governo del Ghana non verrà meno al suo obbligo primario di garantire la sicurezza di tutti i membri del corpo diplomatico”, ha concluso il Ministero degli Esteri nella sua dichiarazione.

Il governo nigeriano ha precisato che gli aggressori avrebbero fatto ingresso nella struttura della rappresentanza tramite un bulldozer, utilizzato per abbattere l’edificio. “Stiamo facendo pressione sul governo del Ghana e chiediamo azioni urgenti per trovare gli autori e fornire un’adeguata protezione ai nigeriani e alle loro proprietà in Ghana”, ha dichiarato il ministero degli Esteri nigeriano, Geoffrey Onyeama.

La Nigeria e il Ghana sono le principali economie dell’Africa occidentale. Le relazioni tra le due ex colonie britanniche, tuttavia, rimangono controverse a causa di problemi riguardanti soprattutto la concorrenza commerciale. L’economia ghanese è cresciuta circa del 7,5% nel 2019. Secondo quanto dichiarato dal caporedattore dell’Oxford Business Group (OBG), Oliver Cornock, la ricca base di risorse naturali e l’impegno a diversificare la propria economia hanno contribuito a rendere il Ghana una delle economie in più rapida espansione dell’Africa. L’introduzione di diversi programmi, volti ad aumentare la capacità industriale locale e il valore aggiunto agricolo, riflette il ruolo crescente che l’industria e i servizi iniziano a ricoprire nel mercato regionale, sempre più importante a livello strategico.

Il Ghana è stato il primo Paese dell’Africa subsahariana a ottenere l’indipendenza dal dominio coloniale britannico nel 1957. La storia sua storia è stata marcata sia dallo sviluppo e dal progresso nell’ambito dell’educazione e della salute, sia da battute d’arresto causate da problemi economici, di stabilità politica e di corruzione. La transizione democratica del Paese è avvenuta tramite il trasferimento pacifico di potere dal leader storico, John Mahama, al nuovo presidente eletto, Akufo-Addo, che ha vinto le elezioni politiche nel dicembre 2016. Secondo quanto riportato da Amnesty International, le violazioni dei diritti dei bambini e delle donne e le discriminazioni contro i più deboli persistono in tutto il Paese.

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Chiara Gentili

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.