Coronavirus: positivo l’ex presidente del Kazakistan Nazarbaev

Pubblicato il 19 giugno 2020 alle 6:22 in Asia Kazakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’ex presidente kazako Nursultan Nazarbaev è risultato positivo al test per il Covid-19, riferisce l’agenzia di stampa russa Izvestija.

Il primo presidente del Kazakistan, Nursultan Nazarbaev, si è posto in stato di autoisolamento dopo essere risultato positivo al tampone per il Covid-19. A riferirlo è l’agenzia di stampa kazaka Kazinform:

“Sfortunatamente, il presidente è risultato positivo all’ultimo test per il coronavirus. Non c’è nessuna ragione per entrare nel panico. Nursultan Nazarbaev continuerà a svolgere i suoi doveri in remoto mentre si troverà in isolamento”, si legge nella nota diffusa dall’ufficio stampa dell’ex capo di stato.

Nursultan Ábishuly Nazarbaev ha svolto il ruolo di governante della nazione sin dalla dissoluzione dell’Unione Sovietica e Presidente del Kazakistan sin dall’indipendenza della nazione nel 1990 fino al 2019.

Dal 1991 possiede inoltre la carica di Presidente del Consiglio di Sicurezza del Kazakistan, e dal 2018 ricopre questa carica a vita, dopo averne anche ampliato i poteri. Secondo diverse fonti continua a controllare de facto la vita politica del Paese.

Ad oggi, il Kazakistan ha registrato un totale di 15.542 casi di contagio da Covid-19, a fronte di un bilancio delle vittime pari a 97 e 9.902 guarigioni.

Secondo l’Organizzazione Mondiale dell Sanità, ad oggi nel mondo oltre 8,3 milioni di persone sono state contagiate e oltre 450 mila sono morte a causa del virus.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.