L’Argentina chiede aiuto alla Russia nella lotta contro il coronavirus

Pubblicato il 11 giugno 2020 alle 6:11 in Argentina Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il sindaco di Buenos Aires Horacio Rodríguez Larreta ha chiesto all’ambasciata russa in Argentina un aiuto nella lotta contro il coronavirus.

Secondo quanto dichiarato dall’ambasciatore russo nella nazione sudamericana, Dmitri Feoktistov, l’ufficio del sindaco ha chiesto alla missione diplomatica di donare agli ospedali della capitale maschere, tute protettive, ventilatori polmonari e test.

“Abbiamo ricevuto la richiesta, ma penso che sia stata una richiesta a tutte le ambasciate, a nome del sindaco di Buenos Aires, Horacio Larreta, in termini di fornitura di materiale di protezione medica per la lotta contro il coronavirus”, ha spiegato Feoktistov.

Il diplomatico ha aggiunto che la richiesta è stata comunicata a Mosca ed è attualmente in fase di analisi.

L’Argentina ha registrato 23.620 casi di COVID-19, di cui 11.430 nella città di Buenos Aires. Al momento, il Paese aggiunge 698 decessi per malattia, secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute argentino.

Nel frattempo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme, riferendo che il subcontinente americano, così come l’Africa, si stanno rapidamente trasformando nei focolai di maggiore entità a livello planetario. Stiamo assistendo di fatto ad uno spostamento dell’epicentro della pandemia, dal vecchio continente alle Americhe. Dopo l’aumento esponenziale dei casi in Brasile, nelle ultime settimane si è registrato un aumento progressivo di casi anche negli altri paesi della regione.

Secondo l’OMS, ad oggi nel mondo circa 7 milioni di persone si sono ammalate e oltre 400 mila sono morte a causa del virus.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.