Addestramento paramilitare in Russia per l’estrema destra tedesca

Pubblicato il 6 giugno 2020 alle 7:30 in Germania Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La stampa tedesca ha rivelato che un gruppo di estremisti di destra provenienti dalla Germania sta partecipando ad attività di formazione paramilitare in un campo di addestramento vicino alla città di San Pietroburgo, in Russia. 

I membri dell’ala giovanile del Partito Democratico Nazionale (NPD) di estrema destra e del partito di destra noto come “The Third Way” hanno completato la formazione in un campo in Russia, secondo quanto riferisce una rivista tedesca, che cita fonti interne all’intelligence. I giovani hanno ricevuto un addestramento su come usare armi ed esplosivi e sono stati addestrati nel combattimento corpo a corpo. Oltre a cittadini tedeschi, presso il campo erano presenti anche svedesi e finlandesi. I partecipanti possono poi unirsi alle milizie russe attive nell’Ucraina orientale.

Il campo “Partizan” è gestito da seguaci del Movimento Imperialista Russo (RIM) di estremista di destra. L’organizzazione vuole il ripristino dell’Impero in Russia e l’intelligence tedesca ritiene che questa controlli 2 campi vicino a San Pietroburgo. L’intelligence tedesca è consapevole che gli estremisti tedeschi stanno frequentando i campi d’addestramento. Tuttavia, per motivi legali, non possono vietare i viaggi in Russia. Inoltre, I funzionari presumono che il presidente russo, Vladimir Putin, sia a conoscenza dell’esistenza di queste strutture.

Gli Stati Uniti hanno recentemente aggiunto il RIM alla lista di gruppi terroristici globali. L’organizzazione aveva “fornito un addestramento di tipo paramilitare ai suprematisti bianchi e ai neonazisti in Europa”, secondo le autorità degli USA. Da parte sua, la Russia ha risposto affermando che la decisione statunitense non aveva aiutato a combattere il terrorismo e che Washington non aveva fornito alcun dettaglio sulle ragioni dietro le sue accuse. Mosca, invece, ha etichettato come “estremista” il movimento dei russi ortodossi cristiani di estrema destra. Tuttavia, il gruppo non è fuori legge nel Paese.

Per quanto riguarda l’estremismo di destra, l’agenzia di intelligence interna della Germania ha stimato che sono circa 24.000 gli estremisti di destra tedeschi, di cui circa il 50% rappresenta una minaccia terroristica. Lo scorso 19 marzo, la polizia tedesca aveva coordinato una operazione in quasi tutta la nazione, coinvolgendo almeno dieci dei sedici Stati teschi, la quale aveva portato al sequestro di materiale propagandistico di estrema destra e armi da fuoco. Il gruppo preso di mira era stato “Popoli e Tribù Tedesche Unite”, il quale fa parte di Reichsbürger, un movimento con circa 19.000 membri in tutto il Paese. 

Leggi Sicurezza Internazionale, il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Maria Grazia Rutigliano

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.