Allarme bomba all’Ambasciata russa a Buenos Aires

Pubblicato il 5 giugno 2020 alle 9:38 in Argentina Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’ambasciata russa in Argentina ha ricevuto via e-mail l’avviso che una bomba era stata piazzata nei locali della legazione diplomatica giovedì 4 giugno. La polizia federale argentina ha inviato agenti della brigata esplosivi nell’ambasciata.

“L’ambasciata ha ricevuto una minaccia via e-mail”, hanno affermato le fonti della polizia di Buenos Aires.

I poliziotti hanno ispezionato l’ambasciata, situata in via Rodrguez Peña, 1741 nel quartiere di Recoleta “con risultato negativo” – ha commentato la polizia della capitale argentina dopo l’accaduto.

Da parte sua, la polizia federale ha riferito che la minaccia si è verificata alle 14.14 ora locale (18.14 ora di Roma), ma ha indicato che, in base alle informazioni raccolte, l’allarme bomba era stato dato per telefono e non via e-mail. Alle 16:00 ora locale (20:00 in Italia) il lavoro della brigata esplosivi era già terminato senza che fosse trovato alcun pericolo.

L’Ambasciata ha commentato l’accaduto oggi 5 giugno. Secondo quanto riferiscono i diplomatici russi, messaggi sulla bomba piazzata nelle sedi della legazione sono stati ricevuti dalla missione diplomatica due volte, rispettivamente il 1° e il 4 giugno.  “L’ambasciata russa in Argentina ha effettivamente ricevuto messaggi elettronici su una bomba piazzata. Il personale è stato immediatamente evacuato” – ha chiarito l’ambasciata.

Lunedì 1° giugno l’ambasciata russa in Brasile aveva ricevuto una minaccia simile ed era stata evacuata. Un rapporto della polizia militare brasiliana riferisce che anche in quel caso non è stato trovato alcun ordigno nei locali dell’ambasciata. 

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo e spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.