Russia: farmaco contro coronavirus in ospedale dall’11 giugno

Pubblicato il 1 giugno 2020 alle 12:44 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le consegne agli ospedali del farmaco russo Avifavir per il trattamento dei pazienti con coronavirus possono iniziare l’11 giugno. Il farmaco non andrà in vendita gratuita, sarà utilizzato solo sotto la supervisione di medici e per il momento solo negli ospedali pubblici. È quanto riferisce il quotidiano Izvestia citando il Fondo russo per gli investimenti diretti (RFPI).

“Presumibilmente, sarà in uso negli ospedali russi a partire dall’11 giugno 2020, ha osservato il RFPI” – spiega la pubblicazione.

Il Fondo ha spiegato allo storico quotidiano moscovita che con l’uso di Avifavir, il periodo di trattamento per i partecipanti agli studi clinici è stato ridotto da nove a quattro giorni. “Già 18 mila confezioni del farmaco sono state prodotte, a giugno prevediamo di consegnare oltre 60 mila confezioni agli ospedali russi. Le capacità tecnologiche ci consentono di produrre 60 mila confezioni al mese, 720 mila confezioni all’anno” – ha spiegato a Izvestia un rappresentante del RFPI.

Avifavir è stato prodotto da una joint venture tra il Fondo russo per gli investimenti diretti e il gruppo di società farmaceutiche KhimRar. Questo è il primo farmaco russo a base di Favipiravir, che è stato utilizzato in Giappone dal 2014 per curare le forme gravi di influenza. Avifavir, la cui efficacia ha superato l’80%, è stato approvato dal Ministero della Salute della Federazione russa ed è stato incluso nel registro statale dei medicinali.

Secondo i risultati della prima fase degli studi clinici, una fase di 10 giorni, Avifavir ha dimostrato di essere sicuro, non ci sono stati effetti collaterali nuovi, non precedentemente registrati. L’inizio della fase finale degli studi con un aumento del numero di pazienti a 330 è stato approvato dal Ministero della Salute il 21 maggio scorso.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.