Putin: picco superato, parata della vittoria il 24 giugno

Pubblicato il 27 maggio 2020 alle 9:10 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, ha annunciato che secondo gli esperti il picco della diffusione del coronavirus nel Paese è passato e ha sottolineato che la sicurezza delle persone rimane la priorità. “Vita, salute, sicurezza delle persone sono per noi valori imprescindibile” – ha spiegato Putin.

“Da noi il picco, secondo gli esperti, si ritiene già superato” – ha dichiarato il capo di Stato in un incontro in videoconferenza con il ministro della Difesa Sergej Šojgu.

Il presidente russo ha ringraziato gli esperti delle unità del ministero della Difesa che hanno fornito assistenza all’Italia, alla Serbia, alla Bosnia-Erzegovina e a diversi altri Paesi nell’ambito della lotta contro l’epidemia di Covid-19. “Bisogna dire che ora noi riceviamo da loro, da alcuni paesi, offerte di assistenza. In verità il picco è ritenuto superato, secondo gli esperti. Tuttavia, tutto quello che avete fatto va tutto a beneficio della nostra interazione con i partner di tutto il mondo” – ha detto Putin a Šojgu durante il vertice.

Dal 15 maggio la curva dei nuovi contagi in Russia ha iniziato ad appiattirsi, superando i 9.000 nuovi contagi solo in quattro occasioni. A oggi la Russia ha registrato 362.342 casi di Covid-19 e 3.807 morti. A preoccupare Putin la situazione in Daghestan e nella oblast’ di Voronež, dove sono dislocate le unità di emergenza dell’esercito per costruire strutture speciali per il trattamento dell’infezione da nuovo coronavirus.

Il leader del Cremlino ha annunciato inoltre che la Parata della Vittoria a Mosca si terrà il 24 giugno. La marcia del Reggimento Immortale, invece, si terrà il 26 luglio. Quest’anno le celebrazioni del Giorno della Vittoria del 9 maggio si erano svolte senza la tradizionale parata militare, rinviata per via dei rischi legati alla pandemia di coronavirus.

“Ti ordino di iniziare i preparativi per la parata militare in onore del 75° anniversario della vittoria nella Grande Guerra Patriottica nella capitale della Russia, Mosca e altre città. Lo faremo il 24 giugno, il giorno in cui si è svolta la leggendaria parata storica dei vincitori nel 1945”  – ha detto il presidente russo al suo ministro della Difesa. Il 24 giugno 1945 l’allora Unione Sovietica celebrò la vittoria sulla Germania nazista con una parata militare sulla Piazza Rossa. Il generale Žukov, conquistatore di Berlino, presentò a Stalin le insegne strappate ai tedeschi.

La manifestazione del Reggimento Immortale, il 26 luglio, coincide invece con la Giornata della Marina, in cui si commemora la vittoria di Gangut contro la Svezia nel 1714, ai tempi di Pietro il grande. Si considera la prima grande vittoria militare della marina russa. Tuttavia, parlando con Šojgu, Putin non ha escluso che l’azione possa essere rinviata a una data successiva, se le condizioni epidemiologiche dovessero richiederlo.

Il ritorno alla normalità in Russia culminerà con il voto sugli emendamenti alla Costituzione. La votazione può aver luogo tra il 24 giugno e il 9 luglio, hanno riferito alla BBC fonti vicine all’amministrazione presidenziale russa. Le autorità russe hanno bisogno dell’annuncio della Parata della Vittoria per suscitare sentimenti positivi nella società prima di votare per emendamenti alla Costituzione, spiega l’edizione in russo del network britannico.

 

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.