Hong Kong: nuove manifestazioni contro l’ingerenza di Pechino

Pubblicato il 27 maggio 2020 alle 12:10 in Cina Hong Kong

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I manifestanti in un centro commerciale hanno cantato “Liberate Hong Kong! Rivoluzione dei nostri tempi ”e“ Indipendenza di Hong Kong, l’unica via d’uscita ”. Quando le proteste nel distretto finanziario si sono esaurite, centinaia di persone si sono radunate nel distretto popolare di Mong Kok, sulla penisola di Kowloon, dove le proteste sono divampate ripetutamente nel 2019. I manifestanti hanno bloccato brevemente le strade prima di essere sgomberati dalla polizia. Circa 300 persone sono state arrestate, la maggior parte per assemblea illegale, in 3 diversi distretti, secondo quanto ha riferito la polizia. In un’intervista all’emittente di stato cinese CCTV, il segretario alla sicurezza di Hong Kong, John Lee, ha dichiarato che le autorità hanno adottato nuove tattiche per controllare la situazione non appena “succede qualcosa”. Una forte presenza di polizia attorno al Consiglio Legislativo di Hong Kong ha scoraggiato i piani di interrompere il dibattito su un disegno di legge che ha la finalità di criminalizzare la mancanza di rispetto per l’inno nazionale cinese. 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.