Coronavirus, Cuba: isolato il centro dell’Avana

Pubblicato il 8 maggio 2020 alle 9:33 in America Latina Cuba

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

A a partire dalle 8 di sera di oggi, venerdì 8 maggio (mezzanotte di sabato 9 in Italia), il comune di Centro Habana, che include i quartieri centrali della capitale cubana, sarà isolato, come discusso giovedì 7 maggio nel Consiglio provinciale di difesa (CDP), che già da mercoledì aveva stabilito misure per creare le condizioni per isolare la zona.

“Ricordo che non stiamo parlando di quarantena, ma solo di misure di incremento stabilite per affrontare COVID-19, associate all’isolamento sociale, alla situazione epidemiologica, al personale sanitario, alla protezione della popolazione e alla comunicazione sociale” – ha spiagato Luis Antonio Torres Iríbar, presidente del CDP dell’Avana.

Per quanto riguarda l’ubicazione di questo territorio, le autorità hanno specificato che non tutte le strade del quartiere saranno chiuse in quanto interromperebbero il traffico cittadino, tagliando di fatto il comune di Habana Vieja, il centro storico della capitale, fuori da ogni comunicazione con il resto della città. Il CDP ha dunque deciso che gli autobus sono autorizzati a passare attraverso Centro Habana senza sostare alle fermate, mantenendo così i collegamenti tra Habana Vieja e i quartieri a ovest della capitale tra cui il Vedado e Miramar. La sosta nella zona isolata sarà consentita solo alle auto istituzionali autorizzate.

Il CDP ha proposto che nella zona isolata a ciascun nucleo familiare venga assegnata una tessera identificativa per acquistare prodotti nei negozi e nei punti vendita stabiliti.  Il portatore del documento deve essere maggiorenne e questa misura, spiegano, contribuirà all’ordine e al controllo delle code poiché solo chi porta la carta potrà uscire per acquistare le forniture necessarie una sola volta. Allo stesso modo, l’approvvigionamento per gli abitanti di questi luoghi avrà la priorità su quelli di altri territori, in modo da evitare assembramento. Centro Habana ha una popolazione di oltre 152.000 abitanti. 

Le autorità della capitale hanno sottolineato che è necessario continuare a lavorare perché la popolazione abbia percezione del rischio, in modo da favorire il rispetto del distanziamento sociale e delle altre misure volte a contenere la diffusione del virus. Il CDP ha chiesto inoltre di intensificare i controlli sanitari nelle zone con più alta trasmissione di contagi della capitale. 

La città ha un tasso di incidenza di 38,50 infetti ogni 100.000 abitanti e sette comuni sono al di sopra della media provinciale: Cotorro, Centro Habana, Cerro, Plaza de la Revolución, Regla, La Habana del Este e San Miguel del Padrón.

All’Avana sono stati confermati 822 di Covid-19, di questi, 328 persone sono guarite e 36 sono morte. In totale a Cuba sono 1.729 i casi di positività al virus, 73 persone sono morte e 1.031 sono guarite.

Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di spagnolo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.