Coronavirus: costruiti nuovi centri ospedalieri a Mosca

Pubblicato il 7 maggio 2020 alle 6:20 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Diverse strutture a Mosca sono state convertite in ospedali temporanei per il trattamento dei malati infettati dal coronavirus.

Secondo il vice sindaco della capitale russa Petr Biryukov, i centri anti-Covid saranno costruiti in 44 aree con moduli temporanei tipo container.

Ad esempio, l’ospedale della Fiera di Mosca sarà progettato con una capienza di 1.800 posti letto, la struttura medica sul territorio del Palazzo del Ghiaccio a Krylatskoye ospiterà 1.300 pazienti, a Sokolniki 1.200, mentre un grande spazio nel territorio del centro espositivo Crocus Expo ospiterà circa 4.000 pazienti.

Secondo Biryukov, gli ospedali temporanei saranno costruiti nel giro di 20 giorni. Sono dotati di sistemi di approvvigionamento di ossigeno e medicinali. Le autorità di Mosca hanno già contattato i produttori di questi sistemi, nonché stipulato i contratti per la fornitura e l’installazione delle attrezzature necessarie.

“Circa diecimila persone sono coinvolte nei lavori per installare le infrastrutture necessarie; i lavori vanno avanti senza interruzioni, giorno e notte”, ha dichiarato il vice sindaco.

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che la situazione coronavirus in Russia è sotto controllo – si legge in un comunicato online pubblicato domenica 19 aprile sul sito web del Cremlino in cui Putin rivolge ai russi un messaggio per la Pasqua ortodossa.

“Le persone, a tutti i livelli di potere, lavorano in modo dinamico, organizzato e responsabile per combattere la pandemia di coronavirus; la situazione è completamente sotto controllo” – ha detto il presidente Vladimir Putin, facendo gli auguri ai russi ortodossi. “La Russia supererà con dignità tutte le sfide, non c’è dubbio” – ha aggiunto il capo dello Stato.

Secondo l’ultimo rapporto dell’OMS del 5 maggio, infatti, in totale sono stati rilevati 3.517.345 casi di coronavirus in tutto il mondo (81.454 nuovi casi nelle ultime 24 ore), mentre sale a 243.401 il numero dei deceduti (3.797 nelle ultime 24 ore).

Gli Stati Uniti rimangono al primo posto in termini di numero di contagi e vittime. L’elenco dei paesi più sensibili al coronavirus comprende Spagna, Italia, Francia, Germania e Regno Unito. La Russia è al settimo posto, superando così Cina, Iran e Turchia.


Leggi Sicurezza Internazionale il solo quotidiano italiano interamente dedicato alla politica internazionale

Italo Cosentino, interprete di russo

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.